13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 24, 2024
HomeSport, tempo liberoDolomiti Bellunesi.Toniolo: gol. Con un sinistro da 3 punti la piazza d'onore...

Dolomiti Bellunesi.Toniolo: gol. Con un sinistro da 3 punti la piazza d’onore è blindata

Toniolo, Dolomiti Bellunesi (Foto: De Zanet)

DOLOMITI BELLUNESI-PORTOGRUARO 1-0

GOL: pt 24′ Toniolo.

DOLOMITI BELLUNESI: Virvilas; Perez, Tiozzo, Alcides; Capacchione, Baldassar (st 25′ Masut), De Carli, T. Cossalter (st 44′ Cozzari), Toniolo; De Paoli (st 39′ Biancheri), A. Cossalter (st 18′ Nunic) (in panchina: Bresolin, Fagherazzi, Bandaogo, Bevilacqua, Zanolla). Allenatore: N. Zanini.

PORTOGRUARO: Sfriso, Boccafoglia, Chiandussi (st 5′ Montalto), Poletto (st 15′ Capellari), Calcagnotto, Pettinà, Zupperdoni (st 31′ Rosso), Sambo (st 5′ A. Rossi), Ejes, Zanin (st 5′ Finazzi), K. Rossi (in panchina: Battaiotto, Samotti, Notaro, Nalesso). Allenatore: M. De Mozzi.

ARBITRO: Ibrahim Rashed di Imola (assistenti: Andrea Calanni di Barcellona Pozzo di Gotto e Giuseppe Corona di Marsala).

NOTE. Spettatori: 450 circa. Ammoniti: Tiozzo, Virvilas. Angoli: 7-6 per la SSD Dolomiti Bellunesi. Recupero: pt 1′; st 5′.

Mancava un punto per avere la certezza aritmetica del secondo posto? E ne arrivano tre. Perché questa SSD Dolomiti Bellunesi è una squadra che non si accontenta mai. E ha sempre fame. A maggior ragione dopo due sconfitte in sequenza: con Clodiense ed Este, in realtà, era mancato il risultato positivo, non certo la prestazione. Al cospetto del Portogruaro, invece, il piano partita è interpretato a regola d’arte: tanto è vero che il successo numero 19 in campionato è figlio di una prova intensa e qualitativa, specialmente in un primo tempo in cui la pressione dei padroni di casa ha contribuito a smontare l’impianto di gioco dei granata. Il match winner è Toniolo: al quarto centro in campionato. E quinto stagionale.

TANDEM – Rispetto alla trasferta di Este, mister Zanini ritrova De Carli in mediana e, in questo modo, può riportare Tiozzo nel cuore della retroguardia, mentre il tandem d’attacco, complici le contemporanee assenze di Caprioni e Marangon, è ancora una volta inedito: davanti, infatti, agiscono De Paoli e Alex Cossalter. I quali confezionano subito una palla gol, con “Depa” nei panni di assist man, mentre Alex non inquadra lo specchio da buona posizione. E Capacchione, da fuori, impegna Sfriso con un tiro di controbalzo.

IRRESISTIBILE – Lo stesso Sfriso deve intervenire poi, in tuffo, sul sinistro di De Paoli (21′). A conferma che l’avvio è di chiara impronta dolomitica. Così, la rete del vantaggio prende forma in maniera quasi naturale, nel momento in cui Alex Cossalter ruba palla e serve Baldassar, che a sua volta mette in moto Toniolo per un irresistibile sinistro: 1-0, al 24′. Poco più tardi, il più maturo dei fratelli Cossalter colpisce in pieno il legno. E, in seguito, lo sfiora con un destro a giro. Dopo l’intervallo, calano inevitabilmente i ritmi. E, di riflesso, le occasioni da rete. Il “Porto” ci prova con Zupperdoni (fuori di poco) e, nell’altra metà campo, il neo entrato Masut coglie l’esterno della rete, mentre a a 5′ dallo scadere Toniolo alza sopra la traversa da una zolla invitante. Ma l’ultimo brivido lo provoca Kevin Rossi, su cui si oppone Virvilas. L’abito della vice capolista calza a pennello alla SSD Dolomiti Bellunesi.

L’ANALISI – «Buona partita contro un’ottima squadra, ben allenata – analizza mister Nicola Zanini -. Nella frazione iniziale abbiamo avuto diverse occasioni e forse potevamo chiudere prima i conti, mentre la ripresa è stata controllata in maniera adeguata. Complimenti ai ragazzi, hanno raggiunto un traguardo incredibile: 65 punti rappresentano un bottino di tutto rispetto. Ora vediamo con quale sarà la nostra avversaria nei playoff».

- Advertisment -

Popolari