13.9 C
Belluno
venerdì, Agosto 12, 2022
Home Cronaca/Politica Erogazioni contributi a fondo perduto. Bond: "Se c'è la volontà si riesce...

Erogazioni contributi a fondo perduto. Bond: “Se c’è la volontà si riesce a lavorare bene”

“Ieri l’Agenzia delle Entrate ha comunicato che sono partiti gli accrediti sui conti correnti dei beneficiari del contributo a fondo perduto per i primi 730 milioni di euro: congratulazioni al Direttore generale Ruffini che ha dimostrato a tutti che, se c’è la volontà, si riesce a lavorare bene e nell’interesse dei cittadini, provati dalla crisi economia post covid-19”. Così Dario Bond, deputato veneto di Forza Italia, commenta l’attivazione della procedura per l’erogazione dei fondi.

“Si tratta delle prime 203mila istanze che saranno espletate grazie ad una procedura informatica semplice ed efficace. Solo nel comparto ristorazione le domande presentate sono quasi 107.000: questa è una buona notizia che dà speranza a chi in questi mesi ha rischiato il fallimento. Si tratta di un settore strategico che produce miliardi di PIL e che -conclude Bond- con l’estate alle porte, diventa ancora più necessario sostenere”

Share
- Advertisment -

Popolari

Eventi calamitosi del 2020: il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi

Il Governo riconosce 1 milione di euro al Comune di Ponte nelle Alpi per gli eventi calamitosi del 29 agosto 2020. Quel giorno, una...

Interventi di soccorso in montagna

Belluno, 11 - 08 - 22 Verso le 15.20 l'elicottero di Dolomiti Emergency, alla centesima missione, è volato lungo il sentiero 215 che scende...

Carceri. Capece (Sindacato autonomo polizia penitenziaria) replica al capo delle carceri Renoldi: “L’iniziativa Ferragosto in carcere è sinonimo di ipocrisia istituzionale”

"Leggo con sgomento le dichiarazioni odierne del Capo del DAP dipartimento amministrazione penitenziaria Carlo Renoldi che dispone il Ferragosto in carcere per lui e...

Alberi monumentali. Anche il liriodendro di Buzzati nell’elenco delle piante del Comune di Belluno

“Dietro la vecchia casa di campagna, era già immenso e antico, quando io comparvi piccolo bambino”: così Dino Buzzati, nell’ultimo elzeviro da lui scritto...
Share