13.9 C
Belluno
giovedì, Gennaio 21, 2021
Home Prima Pagina L'ospedale di Cortina mette a disposizione 16 posti letto per pazienti non...

L’ospedale di Cortina mette a disposizione 16 posti letto per pazienti non Covid-19

Ospedale Polispecialistico di zona di GVM Care & Research – Cortina d’Ampezzo

Cortina d’Ampezzo, 10 marzo 2020 – In relazione alla situazione di emergenza legata alla gestione della diffusione del virus Covid-19, Ospedale di Cortina, struttura ospedaliera Polispecialistica di zona, accreditata con il Servizio Sanitario Regionale, gestita da GVM Care & Research, ha dato la disponibilità di 16 posti letto per accogliere pazienti non Covid-19 provenienti dagli ospedali pubblici per servizi di medicina generale, in modo da alleggerire il carico delle strutture che in questo momento sono impegnate nell’assistenza dei pazienti affetti da Covid-19.

“Vogliamo dare responsabilmente e concretamente il nostro contributo, in relazione alle nostre capacità operative, per rispondere con un’azione sinergica alle richieste dell’AULSS e della Regione Veneto e alle esigenze dei cittadini – afferma la Direzione dell’Ospedale di Cortina –. Siamo al fianco degli ospedali pubblici nell’assistenza ai pazienti che richiedono cure urgenti e, in molti casi, salvavita. In questa emergenza nazionale, GVM Care & Research, il Gruppo di cui Ospedale di Cortina fa parte, è già attivo in altre 9 regioni italiane”.

Ospedale di Cortina è uno dei 23 Ospedali che GVM Care & Research ha riorganizzato e messo a disposizione per soddisfare le esigenze dei cittadini che erano in attesa di importanti interventi chirurgici o controlli medici necessari, per fare in modo che le attese non si prolunghino e che la loro salute sia come sempre preservata.

In ottica di solidale risposta alla richiesta di aiuto pervenuta dalle Regioni, e in alcuni casi di propria iniziativa, il Gruppo presente in 10 regioni italiane con 28 Strutture Ospedaliere (su un totale di 50 tra Italia ed Europa) di Alta specialità e Polispecialistiche, molte delle quali accreditate con il Servizio Sanitario Nazionale, ha reso disponibile almeno una struttura in ognuna delle 10 regioni in cui è presente, in piena collaborazione con le Regioni e le AUSL per sostenere l’attività degli Ospedali pubblici. Su un totale di 3.600 posti letto complessivi del Gruppo, il 48% è stato messo a disposizione per un totale di 1.725 posti letto suddivisi in 23 Ospedali, di cui 588 posti dedicati esclusivamente a pazienti Covid-19.

Share
- Advertisment -

Popolari

La Polizia postale ha una nuova sede nello storico palazzo delle Poste centrali di Belluno

La Polizia Postale e delle Comunicazioni ha la sua nuova sede al secondo piano del palazzo delle Poste centrali di Belluno in piazza Castello...

Ulss Dolomiti: bando per l’assunzione di anestesisti e rianimatori

Per sopperire alla carenza di medici anestesisti e rianimatori in Ulss Dolomiti, il 9 dicembre 2020 sono state avviate le procedure per l’assunzione di...

Convenzioni per interventi sul territorio tra Comune di Belluno, Cai e Usi civici

Convenzione tra il Comune di Belluno, il Club Alpino Italiano e il comitato per l’Amministrazione separata dei Beni di Uso Civico delle Frazioni di...

De Cassan (Federalberghi Belluno): «Appoggio a tutte le iniziative responsabili e civili perché la montagna riceva la giusta attenzione»

«Tutte le iniziative organizzate nel solco della legittimità e di un dialogo civile vanno nella direzione di supportare quanto l'Associazione sta svolgendo in via...
Share