13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaGli interventi di domenica del Soccorso alpino

Gli interventi di domenica del Soccorso alpino

soccorso alpino II zona dolomiti bellunesiSOCCORSO CICLISTA IN ALPAGO

Tambre (BL), 08-06-14 – Mentre con un’amica scendeva la Val Menera in mountain bike lungo una strada silvo-pastorale, P.D.R., 47 anni, di Cappella Maggiore (TV), è caduto in avanti e, senza caschetto, ha sbattuto con la testa a terra. Scattato l’allarme attorno alle 13.15, il 118 ha inviato l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore e una squadra del Soccorso alpino dell’Alpago. Raggiunto, l’infortunato è stato medicato e recuperato con un verricello, per essere trasportato all’ospedale di Belluno con un probabile lieve trauma cranico. La donna è stata riaccompagnata in jeep dai soccorritori alla propria macchina.

RECUPERATI ALPINISTI SULLA PUNTA FIAMES

Cortina d’Ampezzo (BL), 08-06-14 Sono stati portati a valle i due giovani alpinisti italiani rimasti bloccati sulla Punta Fiames, nel gruppo del Pomagagnon. Intenzionati questa mattina a scalare la via Paolo Rodela, i due sono finiti fuori dal tracciato e hanno iniziato a calarsi in corda doppia, ma, 150 metri circa sotto la cima, le loro corde sono rimaste incastrate nella roccia e hanno quindi lanciato l’allarme al 118. Poiché i due si trovavano sotto alcuni tetti, i tentativi dell’elicottero del Suem di Pieve di Cadore di avvicinare il tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio, con il gancio baricentrico, sono risultati vani. L’eliambulanza ha quindi trasportato in vetta due soccorritori del Soccorso alpino di Cortina che si sono calati fino a raggiungere i rocciatori. Da lì, allestite le soste, con loro sono scesi di un altro paio di tiri, per raggiungere una cengia, dove l’elicottero ha potuto recuperare con un baricentrico di 25 metri prima i due alpinisti e poi i due soccorritori.

 

RECUPERATI ESCURSIONISTI INCRODATI

Canale d’Agordo (BL), 08-06-14 Ingannati dalla neve, al rientro da un’escursione in Val di Gares, un uomo e una donna padovani, D.P., 59 anni di Camposampiero, e L.P., 40 anni, di Cittadella, hanno perso il sentiero e sono finiti sopra un salto di roccia, incapaci di tornare sui propri passi. Contattato dai due, il 118 ha allertato il personale del Soccorso alpino della Val Biois, che avvicinatosi a piedi, ha individuato con il binocolo il punto in cui gli escursionisti, incolumi, erano incrodati, a circa 1.600 metri di quota. È quindi intervenuta l’eliambulanza del Suem di Pieve di Cadore che, sbarcato il tecnico del Soccorso alpino dell’equipaggio, li ha recuperati utilizzando il verricello, per poi trasportarli a valle.

- Advertisment -

Popolari