13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 21, 2020
Home Arte, Cultura, Spettacoli Ultimi giorni per visitare la mostra "Feltre e il Risorgimento" al Museo...

Ultimi giorni per visitare la mostra “Feltre e il Risorgimento” al Museo civico

La mostra Feltre e il Risorgimento, organizzata con la collaborazione dell’Associazione Fenice arte cultura, turismo, inaugurata al Museo civico di Feltre lo scorso 25 febbraio, sarà visitabile ancora per pochi giorni. Fino al 4 novembre opere d’arte, armi, documenti e foto saranno visibili nelle sale di Palazzo Villabruna per poi tornare dai legittimi proprietari, nel caso dei prestiti, o nei depositi, dove potranno comunque essere consultati per esigenze di studio e ricerca.

Sulla scorta delle celebrazioni per i 150 anni dall’Unità, la mostra propone un percorso tra eventi e personaggi feltrini sullo sfondo della grande storia nazionale tra il 1815, anno della creazione del Regno Lombardo-Veneto cui Feltre venne annessa con tutti gli ex domini della Serenissima, e il 1870, anno della presa di Roma. In ordine cronologico è esposta una selezione di Notificazioni, Avvisi e Proclami che ricostruisce la situazione storico sociale e la temperie del tempo: dall’avviso sulle misure per la prevenzione del tifo in Provincia (15 luglio 1817) al Compartimento territoriale delle Province del Lombardo-Veneto (8 luglio 1818); dall’Allocuzione di Pio IX (29 aprile 1848) alla Notificazione del maresciallo Haynau con il divieto di “mostrarsi con contrassegni rivoluzionari, come coccarde, ciarpe e nastri tricolori” (23 febbraio 1849); e ancora, dall’Editto di citazione a far ritorno negli Imperiali Regi Stati (15 giugno 1860) all’Avviso delle venuta a Feltre di Giuseppe Garibaldi (1° marzo 867). Si succedono inoltre le foto d’epoca dei principali protagonisti del Risorgimento feltrino e nazionale – tra gli altri Vittorio Emanuele II, Pio IX, Mazzini, Saffi, Garibaldi, don Antonio Zanghellini, Giovanni Battista Bellati, Angelo Zannettelli, don Angelo Arboit – lettere, litografie, disegni e cimeli vari. Da segnalare il carteggio dei fratelli Antonio Paoletti, Cacciatore delle Alpi e autore di un interessante diario del 1859, e Giovanni Paoletti, Bersagliere che partecipò alla battaglia di San Martino. In mostra compaiono lettere autografe di Giuseppe Mazzini, Giuseppe Garibaldi e Benedetto Cairoli al cospiratore feltrino Giovanni Maria Zugni-Tauro. In una missiva indirizzata alla moglie il conte Lucio Zasio, a Berlino al seguito del generale Govone per trattare l’alleanza con la Prussia, rivela curiosi risvolti della diplomazia prussiana. Si trovano inoltre lettere e oggetti di Nicolò De Mezzan, morto nel 1861, nell’assedio di Gaeta ed epistole della patriota longaronese Rosa Celotta. Non mancano armi e medaglie. L’esposizione, comprensiva di catalogo disponibile anche nelle librerie, è visitabile sabato, domenica e festivi dalle 10.30 alle 12.30 e dalle 15.00 alle 18.00. Info: Ufficio Musei tel. 0439/885242 – museo@comune.feltre.bl.it – www.comune.feltre.bl.it.

 

Share
- Advertisment -


Popolari

Elisoccorso. Azienda Zero vince il ricorso al Tar, Elifriulia condannata al pagamento delle spese processuali

Con sentenza n.102 pubblicata il 13 ottobre 2020 il Tribunale amministrativo regionale del Veneto ha respinto per inammissibilità e per infondatezza il ricorso promosso...

Emergenza Covid, le direttive della Prefettura

Si è tenuta ieri 19 ottobre 2020, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana...

Confcooperative Belluno e Treviso: i prodotti delle coop agroalimentari aiutano le famiglie bellunesi in difficoltà

L’associazione di categoria ha sposato il progetto “La povertà a casa nostra”, promosso da Insieme si può, in occasione di Scoop!: durante la festa...

Treviso nega il patrocinio al convegno di Crisanti. Zanoni: “Nello Zaiastan è vietato criticare il Doge”

Treviso, 20 ottobre 2020   "È vergognoso che la Giunta di Treviso ritiri il patrocinio a un convegno dell'Ateneo di Treviso sulla pandemia perché la...
Share