13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica La risposta del sindaco Jacopo Massaro sulla questione Nis

La risposta del sindaco Jacopo Massaro sulla questione Nis

Jacopo Massaro

“Sono totalmente dalla parte dei lavoratori Nis e seguo attentamente gli sviluppi della situazione. Nessuno li ha dimenticati”. Così il Sindaco, Jacopo Massaro, sulla vicenda dei dipendenti NIS, società partecipata del Comune di Belluno in liquidazione, che da questa primavera erano senza stipendio e che nelle settimane scorse hanno ricevuto un acconto proprio a seguito dell’incontro col Sindaco.

“Le notizie dalla Regione sono positive” – continua Massaro – “gli uffici competenti hanno già provveduto alla proposta di liquidazione e ora aspettiamo solo i tempi tecnici del mandato di pagamento, che, anche se purtroppo in ritardo rispetto a quanto ci era stato prospettato, entro settembre arriverà. La cifra che verrà corrisposta alla NIS, a fronte della rendicontazione inoltrata, sarà di 160.888,222 euro. Questa somma, unita alle entrate estive, che sono state cospicue e possibili solo grazie ai dipendenti che responsabilmente hanno accettato di continuare a lavorare nonostante la situazione di incertezza, andrà a coprire anche il disavanzo degli stipendi. Non tutta, ovviamente, perché una parte dovrà necessariamente essere utilizzata per le manutenzioni obbligatorie degli impianti di risalita, senza le quali, è bene sottolinearlo, non partirà nessuna stagione invernale.

Aggiungo che, anche col peggiore degli scenari, che vogliamo scongiurare, il fallimento, i lavoratori sarebbero al sicuro, infatti, in quanto creditori privilegiati (così li considera la legge) sarebbero i primi ad essere liquidati.

“Concludo” – termina Massaro – “con la mia agenda del pomeriggio: prima una riunione istituzionale con i miei assessori al Turismo e Bilancio e il presidente della Comunità montana bellunese, per inquadrare l’evolversi della situazione, e subito dopo un incontro con i rappresentanti del Consorzio turistico del Nevegàl, per aggiornarli sulle ultime novità. Sono anche disponibile, allo stesso modo, ad informare regolarmente anche i lavoratori NIS”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share