13.9 C
Belluno
sabato, Aprile 17, 2021
Home Cronaca/Politica Archivio on line dei Caduti: le precisazioni del presidente Giuseppe Ziliotti

Archivio on line dei Caduti: le precisazioni del presidente Giuseppe Ziliotti

Giuseppe Ziliotti

Lo scorso 4 aprile, nella sede Regionale di palazzo Balbi in Venezia si è tenuta la Conferenza stampa di presentazione dell’archivio della Memoria per la realizzazione di un database del censimento dei Caduti della grande guerra on line, da parte del Centro Storico Studi Militari di Vittorio Veneto. “La lodevole iniziativa, che va ad aggiungersi alle molteplici attività di enti pubblici e di privati attualmente in corso – precisa in una nota il presidente provinciale dell’Associazione Nazionale Famiglie dei Caduti e Dispersi in Guerra ANFCDG cav. p.a. Giuseppe Zilotti – sembrerebbe avere il pregio di essere consultabile on line, cosa non sempre possibile per la montagna dei documenti presenti e non sempre disponibili.

Quello che sorprende – prosegue Ziliotti – è l’esteso intento catalogatorio dei Caduti che il Centro Studi Storico Militari di Vittorio Veneto, passa sotto il termine di Censimento, poiché l’elenco completo dei Caduti, tratto dall’Albo d’Oro, edito dall’allora Ministero della Guerra, è già pubblicato sul web alla pagina http://www.cadutigrandeguerra.it/WebForm1.aspx, mentre alle pagine web di Onorcaduti http://www.difesa.it/Ministro/Commissariato_Generale_per_le_Onoranze_ai_Caduti_in_Guerra/Pagine/Ricerca_sepolture.aspx si trovano i luoghi di sepoltura dei Caduti dalle guerre d’Indipendenza in poi, mentre alle pagine http://www.albodoroitalia.it si trovano gli elenchi dei Caduti di buona parte dei Comuni, tratti, purtroppo senza verifiche, da lapidi e monumenti.

La dichiarazione d’intenti del Centro Studi in parola, ora è limitata a tre comuni della provincia di Treviso.

Invece è doveroso ed opportuno segnalare, cosa ben precisa, anche ad evitare duplicazioni con ulteriori ricerche, che è già esistente l’elenco dei Caduti appartenenti alla provincia di Belluno poiché, questa Associazione Nazionale Famiglie Caduti e Dispersi in Guerra – Comitato provinciale di Belluno, lo ha già da tempo completato e messo on line, nel sito www.anfcdg.belluno.it.

Si tratta del database “Libro d’Oro dei Caduti e Dispersi nel corso della guerra 1914 – 18 appartenenti alla provincia di Belluno”, predisposto con il contributo della Regione Veneto – Assessorato alla Polizia Locale e Sicurezza, L.R. 35/2007, che contiene attualmente 4.550 nomi di Soldati Caduti, Dispersi o Scomparsi.

Sempre a cura di questo Comitato provinciale, è in corso l’acquisizione dei dati relativi ad ulteriori Caduti bellunesi, non compresi nell’elenco ministeriale, rilevati dai monumenti, dalle lapidi, dai cippi, sparsi sul territorio, dai testi di memorie e dalla documentazione esaminata in sede locale, compresi i singoli fogli matricolari.

La previsione è di completare l’inserimento dei circa 6.000 nomi di Caduti bellunesi entro l’anno in corso, ma come si vede, la gran parte di indagine e catalogazione relativa alla provincia di Belluno, verificata Comune per Comune, è già in rete per la consultazione.

Prosegue inoltre, presso la nostra sede associativa – conclude il presidente Ziliotti – il lavoro di recupero dei dati e della documentazione, anche con il contributo delle Famiglie e dei parenti dei Caduti, pur a così grande distanza di tempo da quella grande guerra che vide totalmente coinvolti gli abitanti di tutte le valli della provincia di Belluno con il suo carico di morti e distruzioni”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Accordo Confartigianato-Feinar-Volksbank per il Superbonus 110%. D’Incà: «Una risposta ai nostri associati e al territorio bellunese

Confartigianato Belluno ha sottoscritto ieri (venerdì 16 aprile) un importante accordo con Feinar e Volksbank per semplificare l'accesso al Superbonus 110%. La convenzione prevede...

Sopralluogo al lago di Centro Cadore. La Provincia studia un intervento di pulizia simile a quello avviato a Santa Croce. Bortoluzzi: «Fondamentale per la...

La Provincia di Belluno sta studiando un intervento di pulizia del lago di Centro Cadore, simile a quello avviato qualche settimana fa a Santa...

Restaurate tre cornici dell’Ottocento del patrimonio artistico del San Martino, grazie al Centro Consorzi di Sedico

Belluno, 16 aprile 2021 - Sono state riportate al loro splendore tre cornici storiche, che racchiudono dipinti dell’ottocento del patrimonio artistico dell'ospedale "San Martino"...

La storia di 4 partigiane. Berton (Confindustria): “Donne e libertà, esempi per non dimenticare”

Una iniziativa di Confindustria Belluno e Isbrec a 76 anni dalla Liberazione. Lunedì 19 aprile la presentazione del libro "La casa in montagna" con...
Share