13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Cronaca/Politica Soccorso alpino: gli interventi di domenica

Soccorso alpino: gli interventi di domenica

55enne triestino muore sulla ferrata

Belluno, 11-09-11 Questa mattina tre escursionisti arrivati al rifugio Berti, nel comune di Comelico Superiore, hanno avvisato il gestore che si erano imbattuti nel corpo senza vita di un uomo sulla ferrata Roghel e di essere corsi ad avvertire, poichè non c’era copertura telefonica. L’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, subito allertato, ha imbarcato un tecnico della Stazione del Soccorso alpino della Val Comelico per individuare velocemente il luogo e di supporto nelle operazioni, mentre una squadra si avvicinava a piedi, ha effettuato una ricognizione e individuato il corpo di R.S., 55 anni, di Monrupino (TS). Ottenuto il nulla osta dalla magistratura per la rimozione, la salma è stata ricomposta e imbarellata. Recuperata con un gancio baricentrico, è stata poi trasportata a valle per essere affidata al carro funebre. Si suppone che l’uomo, provvisto di imbrago e attrezzatura da ferrata, sia caduto nell’ultimo tratto del percorso attrezzato.

Recuperato alpinista in Civetta
Belluno, 11-09-11 È stato recuperato l’alpinista di Genova, infortunatosi ieri mentre scalava la via Solleder alla Civetta. Lo scalatore si trovava a 12 tiri dalla fine, quando un chiodo lo ha tratto in inganno facendolo spostare dal percorso corretto. Primo di cordata, quando un appiglio ha ceduto, è volato per circa 7 metri finendo su un terrazzino sottostante. Con il compagno di cordata, sebbene ferito, ha ultimato ugualmente la via e i due rocciatori nella notte sono arrivati in vetta al rifugio Torrani. Oggi due soccorritori della Stazione di Longarone che si trovavano lì per caso, assieme al gestore, lo hanno spostato di una settantina di metri in un punto dove l’elicottero di Pieve di Cadore, prima ostacolato dalla nebbia, ha potuto recuperarlo con un verricello, per trasportarlo all’ospedale di Belluno, con sospetti traumi alla schiena e a un ginocchio.

Malore sul sentiero

Soverzene (BL), 11-09-11  Durante un’escursione con i genitori lungo il sentiero 905 verso i ruderi del Col Mat, un ragazzo di Oderzo, A.P., 16 anni, si è sentito poco bene. Il 118, contattato dai famigliari, ha allertatato le Stazioni del Soccorso alpino di Longarore e Alpago. Con qualche difficoltà nelle comunicazioni, quando è stato accertato che i genitori lo avevano portato fino a forcella Dolada, una squadra di soccorritori dell’Alpago è andata loro incontro, mentre arrivava sul posto anche l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore, recuperato, il giovane è stato trasportato all’ospedale di Belluno per gli accertamenti del caso.

Scivola e sbatte la testa

Cibiana di Cadore (BL), 11-09-11  Un’escursionista di Pieve di Cadore (BL), R.D.F., è scivolata di schiena, forse per un calo di pressione, dentro il rifugio del monte Rite e ha sbattuto la testa a terra. Una squadra del Soccorso alpino di Pieve di Cadore l’ha raggiunta in jeep e, dopo averla imbarellata, l’ha accompagnata all’ospedale, con un sospetto trauma cranico e un taglio alla testa.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share