13.9 C
Belluno
martedì, Ottobre 27, 2020
Home Cronaca/Politica Rischio siccità: Gsp invita i bellunesi a limitare il consumo d'acqua potabile

Rischio siccità: Gsp invita i bellunesi a limitare il consumo d’acqua potabile

Gestione servizi pubblici ha inviato oggi ai comuni di Belluno, Sedico, Sospirolo, Limana, Trichiana, Mel, Lentiai, Vas e Segusino una comunicazione per segnalare l’opportunità di emettere un’ordinanza per la limitazione dei consumi d’acqua in modo da prevenire una possibile crisi idrica, vista l’eccezionale ondata di caldo delle ultime settimane. II gestore del servizio idrico integrato nel Bellunese raccomanda, comunque, un utilizzo accurato della risorsa su tutto il territorio provinciale. «D’estate è bene non usare l’acqua potabile per lavare la macchina, se non negli autolavaggi, riempire le piscine (ad eccezione di palestre, centri di cura, alberghi) e innaffiare il giardino solo di sera, il minimo indispensabile» dice il presidente di Gsp, Franco Roccon. «L’invito – precisa poi – è un atto prudenziale, per combattere l’utilizzo indiscriminato della risorsa idrica che, abbassando i livelli dei serbatoi, potrebbe comportare una distribuzione dell’acqua non corretta ed uniforme a tutte le utenze».

Share
- Advertisment -


Popolari

Scuole superiori, didattica digitale per il 75% degli studenti. Ordinanza regionale in vigore dal 28 ottobre

Il presidente della Regione del Veneto Luca Zaia ha firmato la seguente ordinanza in ossequio al Dpcm del 25 ottobre che non lascia margini...

Forte pioggia e neve a quota 1700 in arrivo tra stasera e domattina

Venezia, 26 ottobre 2020 - Il Meteo regionale del Veneto riferisce che tra il tardo pomeriggio di oggi ed il primo mattino di domani, martedì...

Nuovo Dpcm e scuola. Riunione in Prefettura del Comitato per l’ordine e la sicurezza. Quarantena e contagio, i dati provinciali

Si è tenuta stamane, in videoconferenza, una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, presieduto dal prefetto, Adriana Cogode, alla quale...

Serrande abbassate dopo le 18, l’allarme di Confartigianato. Gaggion: «Penalizzati rispetto alla grande distribuzione»

Tutto chiuso dopo le 18: vale per i bar e i pub, i ristoranti e le pasticcerie. Le disposizioni contenute nel nuovo Dpcm non...
Share