13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 16, 2021
Home Cronaca/Politica Oreste Cugnac lascia il Pdl

Oreste Cugnac lascia il Pdl

“Non mi riconosco in un partito dominato dai personalismi. Il Pdl non è mai nato, rimane solo un comitato elettorale”. con queste dure affermazioni Oreste Cugnac ha annunciato oggi il suo addio al Pdl, ferma restando la sua lealtà nei confronti del Primo cittadino. Fuori dal Pdl, dunque, ma non farà mancare il suo voto a Prade. Nel corso della conferenza stampa di oggi, Cugnac si dichiara disponibile ad abbracciare quelle formazioni politiche che abbiano maggior cura delle realtà territoriali. Tradotto: Lega Nord. Un’altra scossa al terremoto interno al Pdl, insomma, che produrrà certamente una serie di conseguenze. La prima sarà quella di identificare l’uomo che lo andrà a sostituire sulla poltrona di presidente del consiglio comunale. E allora, se ad esempio vi troveremo uno dei sette dissidenti (leggasi Palumbo), tutti gli ideali che avevano alimentato la sommossa (non vogliamo poltrone dissero a più riprese!) andranno a farsi friggere.

Share
- Advertisment -

Popolari

Quarto imperdibile concerto per l’estate feltrina: a fine agosto arriva anche Niccolò Fabi

Più di 90 canzoni, 9 dischi di inediti, 2 raccolte ufficiali, 1 progetto sperimentale come produttore, 1 disco di inediti con la super band...

AAA Offresi: un’estate utile e creativa per i giovani del territorio

Torna il progetto Aaa Offresi, promosso dal Comune di Ponte nelle Alpi: i laboratori creativi e le attività di manutenzione si svilupperanno da lunedì...

Sull’Alemagna per testare la Smart Road e controllare i lavori. Padrin: «Entro giugno apre il primo viadotto alla Gardona»

Primo viaggio-test sulla Alemagna, stamattina, per controllare il funzionamento della Smart Road. Con i tecnici e i rappresentanti di Anas, c’era anche il presidente...

Vivi Borgo Valbelluna. Alla scoperta delle meraviglie della Valbelluna

Borgo Valbelluna, 16 giugno 2021  -  Molte le iniziative messe in campo dal Comune di Borgo Valbelluna in questo 2021 per tentare la ripresa...
Share