13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 31, 2024
HomeCronaca/PoliticaPalestra di arrampicata indoor Longarone. La testimonianza di Nanni De Biasi: "Era...

Palestra di arrampicata indoor Longarone. La testimonianza di Nanni De Biasi: “Era la più grande struttura europea”

E’ stata inaugurata ieri al palazzetto di Longarone la nuova palestra di arrampicata indoor. A ricordare la nascita della struttura è l’architetto e artista bellunese Giovanni De Biasi che una trentina d’anni fa fu protagonista della sua creazione.

Nanni De Biasi

“Erano i primi anni ’90 – ricorda Nanni De Biasi – il sindaco di Longarone era Gioacchino Bratti, all’epoca avevo rapporti di lavoro con l’ingegner Benito De Toffol che mi chiese consiglio per una donazione che ricordasse lui e la sua famiglia ai suoi concittadini, fu in quell’occasione che gli suggerii la realizzazione di una struttura per l’arrampicata indoor.
La struttura fu realizzata da una ditta specializzata di Rovereto, costò 120 milioni di lire che mi furono messi subito a disposizione da De Toffol. All’epoca risultò la più grande struttura esistente in Europa, la inaugurammo con una gara di campionato Italiano che a detta di tutti (FASI e atleti) fu la più bella mai organizzata sul territorio Italiano. I primi anni fu gestita dall’associazione per l’arrampicata sportiva Rocciaviva che annoverava i più forti atleti italiani di quel periodo. Alla morte di De Toffol  – conclude De Biasi – e con lo scioglimento dell’associazione Rocciaviva, di cui sono stato presidente per tre anni, la struttura passò alla gestione comunale e cadde nel dimenticatoio”.

- Advertisment -

Popolari