13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 28, 2024
HomePausa Caffè"Risveglio di primavera" al Museo Etnografico, al via il corso sulla cura...

“Risveglio di primavera” al Museo Etnografico, al via il corso sulla cura del giardino e sul riconoscimento delle erbe spontanee

Museo Etnografico di Seravella (Cesiomaggiore)

Tre appuntamenti da fine febbraio a fine aprile

Come si cura il giardino? Come si riconoscono e si utilizzano le erbe spontanee? La risposta arriva dal Museo Etnografico Dolomiti, che assieme all’Associazione Isoipse e a Unifarco organizza un ciclo di corsi per adulti dal titolo “Risveglio di primavera nel Giardino delle Rose”. L’obiettivo è quello di favorire la conoscenza dei saperi esperti proprio nell’ambito della cura del giardino e del riconoscimento delle erbe spontanee.

Tre gli appuntamenti in calendario, a cominciare dal 25 febbraio (orario 9.30-13 e 14-16), con un focus su “Potatura e coltivazione delle rose e degli arbusti”. Il corso, teorico e pratico, sarà condotto da Mauro Flora (eco-agrotecnico) e affronterà i temi dei principi di potatura di rose e arbusti, l’impiego di micorrize e funghi antagonisti, la nutrizione e protezione con prodotti ammessi in agricoltura biologica, le piante accessorie per proteggere e nutrire le rose. Il costo è di 60 euro.

Il secondo appuntamento è previsto per il 24 marzo (orario 9-13) con “Coltivazione e cura di un giardino fiorito per gli insetti impollinatori”: un corso teorico su fiori annuali ed erbacee perenni. Il docente sarà sempre Mauro Flora e tratterà i temi dell’importanza dei fiori in orti, giardini e frutteti, l’impollinazione, il controllo dei parassiti, l’incremento della biodiversità, i fiori perenni e le erbacee annuali di facile coltivazione, le aromatiche e officinali, i sovesci multifloreali e il prato fiorito, le tecniche base di piantumazione e manutenzione, i nidi e rifugi per insetti ausiliari. Il costo è di 35 euro.

Il ciclo di appuntamenti si conclude poi il 28 aprile (orario 9-13 e 14-16) con “Riconoscere le piante alimurgiche del nostro territorio”: sarà un corso teorico e pratico di scoperta delle piante spontanee a uso alimentare, nei dintorni del museo. La docente sarà Ester Andrich (dottoressa forestale e ambientale e guida ambientale escursionistica) che parlerà dell’importanza delle piante alimurgiche, di elementi basilari di botanica generale finalizzati al riconoscimento delle piante erbacee, degli scambi fatali: possibili confusioni tra piante selvatiche alimentari e piante velenose. Il costo è di 60 euro.

Le pre-iscrizioni sono obbligatorie e avvengono indicando il nominativo via mail a seravella@isoipse.it. È possibile iscriversi a ogni singolo corso e, se l’iscrizione avviene a tutti i tre corsi entro il 17 febbraio, verrà applicato uno sconto del 10% sul totale.

I posti sono limitati. Informazioni al 3519927115 (lunedì e martedì mattina).

- Advertisment -

Popolari