13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 26, 2022
Home Società, Associazioni, Istituzioni Il Comune di Belluno vara il nuovo regolamento degli annunci mortuari

Il Comune di Belluno vara il nuovo regolamento degli annunci mortuari

Palazzo Rosso, sede dell’Amministrazione comunale di Belluno

E’ entrato in vigore il “Regolamento di disciplina delle modalità di affissione degli annunci mortuari”. Si tratta del primo documento emanato dal Comune di Belluno per normare l’affissione di annunci/ringraziamenti funebri nelle 122 bacheche della città, approvato in sede di Consiglio comunale la scorsa settimana e frutto del confronto tra l’amministrazione e le agenzie funebri del capoluogo.

“E’ un risultato importante – commenta l’assessore Franco Roccon, che ha seguito la questione e steso il documento -, ora anche Belluno ha il suo regolamento al pari di altri comuni della Valbelluna. Ha fatto piacere il voto compatto del Consiglio comunale rispetto a questo provvedimento, particolarmente atteso dalle agenzie funebri ma anche dai cittadini, che detta regole precise su tutti gli aspetti delle affissioni, dalle tempistiche di esposizione degli annunci alla grafica degli stessi. Sono previste anche sanzioni, naturalmente, a elevarle potrà essere la polizia locale: si va da un minimo di 25 euro ad un massimo di 500 per ogni singola epigrafe. Siamo certi non ci sarà bisogno di ricorrere alle multe, perché il tema sta a cuore a chi opera nel settore”.

Il Regolamento è formato da 7 articoli che vanno a normare tutti gli aspetti delle affissioni definendo gli spazi, i contenuti delle epigrafi, la loro impostazione grafica e le tempistiche di esposizione, con l’obiettivo di rendere omogenee le bacheche cittadine trovando un equilibrio tra le esigenze delle agenzie e quelle dei cittadini. In particolare si definisce come gli annunci non possano essere affissi in locali pubblici o su supporti diversi da quelli dedicati e come debbano fare riferimento a persone nate nel territorio comunale o che abbiano risieduto, che abbiano con esso un collegamento per la loro attività lavorativa, istituzionale o di volontariato, o che vi siano sepolte.

Le dimensioni dovranno essere quelle dell’A4, la carta utilizzata esclusivamente di sfondo bianco o grigio tenue e con il testo di colore nero o grigio. Non è ammessa la plastificazione.
In quanto alla grafica, oltre al testo del necrologio si potrà aggiungere la la foto del defunto, piccoli simboli religiosi e motivi floreali, in nessun caso riconducibili a marchi o loghi associati all’impresa funebre. Di quest’ultima potranno essere inseriti dati relativi alla ragione sociale e alla sede, i recapiti telefonico e e-mail, più un’eventuale QR-code di dimensione massima di 20mmx20mm, di colore nero, dove poter inviare le condoglianze on-line. Sono ammessi loghi di associazioni o enti del terzo settore.

Infine, l’affissione dovrà avere una durata massima di 5 giorni, con vincolo di affissione massima di 2 giorni successivi alla data del funerale. I ringraziamenti e le partecipazioni potranno rimanere esposti per massimo 5 giorni e dovranno riportare in calce la data di affissione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Hanno calato la maschera. L’Epifania della Verità * di Filiberto Dal Molin

Al Politecnico di Torino è stato annullato il grande Convegno “Poli-covid-22 salute, scienza e società alla prova della pandemia” per un bilancio scientifico sui...

CortinAteatro, un inverno spettacolare a Cortina d’Ampezzo

La rassegna, promossa e sostenuta dal Comune di Cortina D’Ampezzo e organizzata da Musincantus, torna all’Alexander Girardi Hall con un ricco cartellone per il...

Misurina, Istituto Pio XII. Zanoni (PD): “Regione scongiuri la chiusura”

"La perdita di questo punto di riferimento sanitario per bambini e adolescenti affetti da malattie respiratorie sarebbe pesantissima. L'Istituto Pio XII di Misurina è...

Come la moda crea cultura e innovazione: arte, design, chimica e meccatronica protagonisti del 5° Mastertech di Verona

Verona, 25 novembre 2022 – L’industria del Tessile, Moda e Accessorio Made in Italy è un asset strategico per il Paese non solo per...
Share