13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 17, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Doglioni: "Laghi svuotati danno per l'economia turistica. Pieno appoggio ai sindaci"

Doglioni: “Laghi svuotati danno per l’economia turistica. Pieno appoggio ai sindaci”

Lago di Santa Croce, 4 agosto 2022

Benché i rappresentanti della Regione del Veneto con dichiarazioni autoreferenziali si complimentino con loro stessi, i sindaci e oggi il presidente di Confcommercio Paolo Doglioni hanno buone ragioni per esternare le loro preoccupazioni.

Un esempio per tutti, il Lago di Santa Croce oggi (foto del 4 agosto 2022 alle 11:30), in piena stagione, ha poca acqua e ci sono pochi turisti.

Paolo Doglioni

«Appoggio al 100% la levata di scudi dei Sindaci che in questi giorni manifestano grande preoccupazione per lo svuotamento dei laghi. Un problema annoso – afferma Paolo Doglioni presidente di Confcommercio Belluno – che purtroppo torna alla ribalta per le conseguenze di un’estate fin qui troppo siccitosa che, a quanto pare, costringe a
prelievi anticipati. Già nelle scorse settimane ci avevano pensato le criticità alla rete idrica a creare danni e disagi a decine di imprese del nostro territorio: campeggi con bagni chiusi, bar costretti ad usare taniche, riduzioni e sospensioni dell’approvvigionamento idrico».
«Con il drastico abbassamento del livello dei laghi – continua Doglioni – ora a rimetterci è però un’economia ancora più diffusa fatta di piccole imprese commerciali e turistiche che gravitano in prossimità dei bacini lacuali che in questi giorni ci stanno riportando una situazione complessa ed ogni giorno più preoccupante: ci viene riferito di realtà ricettive che stanno perdendo prenotazioni e che vedono i propri clienti andarsene anticipatamente. Del resto, se questi luoghi vengono frequentati da chi vuole godersi una vacanza al lago tra sport, benessere e relax i laghi senz’acqua rappresentano un deterrente invalicabile».
«Le stesse attività commerciali ed i pubblici esercizi dei paesi a ridosso dei laghi stanno subendo una contrazione delle vendite», evidenza il presidente Doglioni. «Del resto, l’abbiamo sempre detto, il “sistema turismo” va visto nell’interezza del suo indotto. Confcommercio Belluno è seriamente allarmata e si schiera dalla parte dei Sindaci
per chiedere strategie gestionali dei laghi meno invasive e più equilibrate. Strategie che tengano conto in modo equilibrato da un lato delle esigenze di carattere idrico e dall’altro di un’economia che non può improvvisamente, senza programmazione e preavviso, subire un colpo così duro proprio quando c’erano tutte le premesse per rialzare la testa».
«Da sempre lo svuotamento dei laghi in periodo turistico è un tema nell’agenda della nostra associazione sul quale, grazie ad un lavoro di squadra con gli amministratori locali, si erano raggiunti risultati soddisfacenti. Quanto ora sta accadendo – conclude Doglioni a nome dei molti associati che in questi giorni si fanno sentire – produce danni
economici immediati ed il rischio che la clientela turistica internazionale si rivolga in futuro ad altre proposte per non correre il rischio di spiacevoli sorprese».

Share
- Advertisment -

Popolari

Marco e Pippo, il trio comico di successo, venerdì al PalaFeltre

Venerdì 19 agosto alle 21:30 al PalaFeltre va in scena il trio comico più esilarante e di successo del momento. Marco e Pippo in...

Dolomitiche in campo: è l’alba di una nuova era

Tutte in campo: è l'inizio di un nuovo percorso. Anzi, di una nuova era. Perché per la prima volta la SSD Dolomiti Bellunesi abbraccia...

Gli interventi di soccorso in montagna di oggi

Quero - Vas (BL), 16 - 08 - 22 -  Impegnato lungo l'Alta Via degli Eroi dopo essere partito ieri da Porcen e aver...

Concerto a Palazzo Fulcis Venerdì 19 agosto, alle 20.45

Prosegue con entusiasmo la rassegna "REstate in Città", in programma a Belluno fino al 1° settembre, ricca di concerti e visite guidate, che stanno...
Share