13.9 C
Belluno
mercoledì, Agosto 17, 2022
Home Cronaca/Politica Numerosi interventi di soccorso sulle montagne bellunesi

Numerosi interventi di soccorso sulle montagne bellunesi

Belluno, 04 – 08 – 22 – Questa mattina verso le 9.15 la Centrale del Suem è stata allertata per una bambina morsa da una vipera, mentre con la famiglia percorreva il sentiero numero 215 verso il Rifugio Vandelli. Raggiunta dal personale medico e dal tecnico di elisoccorso dell’elicottero di Dolomiti Emergency sbarcati con un verricello di 40 metri, la bimba francese di 3 anni è stata valutata per quella che in realtà poteva essere la puntura di un insetto, che le aveva fatto gonfiare una manina. Assieme ai soccorritori e alla madre la bimba si è spostata in un punto agevole per l’imbarco, avvenuto in hovering, ed è stata trasportata all’ospedale di Belluno.

L’eliambulanza è poi volta in Moiazza sulla Pala delle Masenade, dove scalando la Via Costantini – De Nardin un alpinista era volato sul primo tiro, riportando un sospetto trauma al polso ed escoriazioni. Calato alla base della parete dai compagni, A.B., 56 anni, di Milano, è stato recuperato dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 40 metri e accompagnato all’ospedale di Agordo. Verso le 12.30 l’elicottero di Fiames è stato inviato al Rifugio Pian de Fontana per una turista tedesca di 58 anni che era caduta, facendosi male a una mano. La donna è stata caricata a bordo e portata all’ospedale di Agordo.

Passate le 15.30 l’eliambulanza è intervenuta nella parte alta delle Gallerie del Lagazuoi, dove un’escursionista 45enne di San Donà di Piave (VE), aveva accusato un malore. La donna, che era sdraiata su un terrazzino esterno assistita dal compagno, è stata presa in carico dal personale medico che ne ha subito controllato le condizioni. Imbarellata, è stata imbarcata con un verricello e trasportata all’ospedale di Belluno per le opportune valutazioni.

Verso le 16.20 l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione della Cengia Gabriella per un’escursionista colta da malore, circa a metà del percorso attrezzato che dal Rifugio Berti porta al Comici. La donna, 49 anni, di Bertinoro (FC), che si era ripresa, ma non era più in grado di proseguire, è stata recuperata dal tecnico di elisoccorso, calato con un verricello di 60 metri, e trasportata per accertamenti all’ospedale di Belluno.

A seguito dell’allarme al 118 scattato attorno alle 10, l’elicottero del Suem di Pieve di Cadore è intervenuto sulla Ferrata Strobel alla Punta Fiames, dove un’escursionista polacca di 36 anni aveva riportato una sospetta distorsione alla caviglia. La donna, che si trovava con 3 compagni un centinaio di metri sopra l’attacco, è stata issata a bordo dal tecnico di elisoccorso con un verricello di 50 metri, per essere trasportata all’ospedale di Cortina. Una squadra del Soccorso alpino della Val Pettorina ha invece raggiunto con un proprio mezzo una 53enne di Mogliano Veneto (TV), che si era fatta male a un ginocchio nei pressi di Malga Ombretta. L’infortunata, che era con il marito e gli amici, è stata accompagnata alla macchina a Malga Ciapela, dove ha atteso i compagni per recarsi autonomamente al pronto soccorso.

Share
- Advertisment -

Popolari

Marco e Pippo, il trio comico di successo, venerdì al PalaFeltre

Venerdì 19 agosto alle 21:30 al PalaFeltre va in scena il trio comico più esilarante e di successo del momento. Marco e Pippo in...

Dolomitiche in campo: è l’alba di una nuova era

Tutte in campo: è l'inizio di un nuovo percorso. Anzi, di una nuova era. Perché per la prima volta la SSD Dolomiti Bellunesi abbraccia...

Gli interventi di soccorso in montagna di oggi

Quero - Vas (BL), 16 - 08 - 22 -  Impegnato lungo l'Alta Via degli Eroi dopo essere partito ieri da Porcen e aver...

Concerto a Palazzo Fulcis Venerdì 19 agosto, alle 20.45

Prosegue con entusiasmo la rassegna "REstate in Città", in programma a Belluno fino al 1° settembre, ricca di concerti e visite guidate, che stanno...
Share