13.9 C
Belluno
giovedì, Agosto 11, 2022
Home Cronaca/Politica Gas. Draghi firma l’accordo con l’Algeria. Basta gas russo della Gazprom? Ora...

Gas. Draghi firma l’accordo con l’Algeria. Basta gas russo della Gazprom? Ora gas algerino… al 49% della Gazprom

Firmato l’accordo. L’Algeria diventa il primo fornitore di gas dell’Italia. In arrivo altri 4 miliardi di metri cubi. Si è tenuto ad Algeri il IV Vertice intergovernativo Italia-Algeria, co-presieduto dal Presidente del Consiglio, Mario Draghi, e dal Presidente della Repubblica algerina democratica e popolare Abdelmadjid Tebboune. Hanno partecipato il Ministro degli Esteri Di Maio, dell’Interno Lamorgese, della Giustizia Cartabia, della Transizione ecologica Cingolani, delle Infrastrutture e della Mobilità sostenibili Giovannini, per le Pari opportunità e la Famiglia Bonetti. Lo rende noto oggi, 18 luglio 2022, il sito ufficiale del Governo Italiano Presidenza del Consiglio dei Ministri.

La parte esecutiva degli accordi oggi sottoscritti ad Algeri, spetta ora alle due società, per l’Algeria la Sonatrach e per l’Italia l’Eni.
Si chiudono quindi i rapporti commerciali del gas con la Russia?

Non proprio. Perché la società algerina Sonatrach, secondo un comunicato ufficiale della stessa società del febbraio scorso, dove annunciava un importante contratto di ricerca e sfruttamento con il suo partner russo Gazprom EP International BV nel settore degli idrocarburi, dava altresì notizia di un importante accordo nel mercato del gas. Si tratta di una partnership tra Sonatrach (51%) e Gazprom (49%) per lo sfruttamento di giacimenti di gas di Rhourde Sayeh e Rhourde Sayeh North (perimetro di El Assel), con operazioni di perforazione di 24 nuovi pozzi che saranno a regime nel 2025.

Orbene, se non acquisteremo più direttamente il gas russo della Gazprom, acquisteremo il gas dall’Algeria partecipato al 49% della medesima Gazprom.

Share
- Advertisment -

Popolari

Bene la sentenza del Tar sui vincoli Cadore Comelico. Vivaio Dolomiti: “Come mai nessuna parola su una linea di altissima tensione alta tre volte...

"Pur essendo fra i primi oppositori dei vincoli in Cadore e Comelico lasciamo a tutti bearsi per la sentenza del TAR, a noi interessano...

Quale futuro per Bim Belluno Infrastrutture, che cessa la gestione del gas. Interrogazione dell’opposizione

Belluno, 10 agosto 2022 - All'ultimo consiglio comunale di Belluno di due giorni fa, i consiglieri di minoranza Lucia Olivotto, Ilenia Bavasso, Marco Perale...

La fila al primo incontro del mercoledì con i cittadini del sindaco De Pellegrin

Belluno, 10 agosto 2022 - Otto cittadini e istanze varie, dalla richiesta di interventi sul territorio a dubbi di edilizia privata, alla domanda di...

Feltre. Dopo 23 edizioni cala il sipario su Voilà. Le opposizioni: ecco la prima scelta di politica culturale dell’Amministrazione Fusaro

Feltre, 10 agosto 2022 - In attesa di capire quali siano i tempi degli antichi fasti della città cui la sindaca Fusaro fa spesso riferimento,...
Share