13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 21, 2024
HomeCronaca/PoliticaCima Vallona. Bond e Piccoli replicano alla Suedtiroler Heimatbund: "Squallidi tentativi di...

Cima Vallona. Bond e Piccoli replicano alla Suedtiroler Heimatbund: “Squallidi tentativi di revisionismo. Tutti prendano le distanze”

 

Dario Bond
Dario Bond

 

Giovanni Piccoli
Giovanni Piccoli

“I tentativi di revisionismo su Cima Vallona sono squallidi. Auspichiamo che chi di competenza prenda le opportune distanze”.

E’ quanto affermano il capogruppo di Forza Italia per il Veneto Dario Bond e il senatore di Forza Italia Giovanni Piccoli dopo aver letto una nota stampa sulla commemorazione che si è tenuta domenica a Cima Vallona di San Nicolò Comelico firmata dalla “Federazione della patria sudtirolese” (“Suedtiroler Heimatbund” SHB), associazione fondata da ex prigionieri politici altoatesini.

“Questa associazione che in passato ha avuto illustri rappresentanti come Eva Klotz sostiene che la verità storica è un’altra rispetto a quella confermata da una sentenza definitiva e che lo Stato italiano deve aprire gli archivi così come fatto dall’Austria. Non solo, si dice addirittura che “l’Italia è rimasta legata a una vecchia rappresentazione” della realtà. Qualcuno, a nostro avviso, ha perso il senso della misura”.

“Il revisionismo storico su Cima Vallona è pericoloso perché va ad allontanare quel processo di riappacificazione tra le nostre terre, senza il quale ogni tentativo di perequazione e strategia comune rischia di inabissarsi”, concludono i due esponenti di Forza Italia.

- Advertisment -

Popolari