13.9 C
Belluno
sabato, Febbraio 24, 2024
HomePrima PaginaL'Alto Commissariato per i Rifugiati ONU (UNHCR) incontra le Scuole bellunesi

L’Alto Commissariato per i Rifugiati ONU (UNHCR) incontra le Scuole bellunesi

 

sala bianchiOggi alle 11.00, presso la Sala “Bianchi” di viale Fantuzzi, Luisa Cremonese, Senior coordinator per la parità di genere presso l’Alto Commissariato per i Rifugiati (UNHCR) dell’ONU, ha incontrato gli studenti degli Istituti Superiori della città per parlare loro del dramma dei rifugiati e delle dimensioni assunte dal fenomeno migratorio, considerato che l’UNHCR, nata nel 1950 come Agenzia ONU temporanea destinata ad assistere i cittadini europei sfollati a causa del conflitto mondiale, ormai gestisce 34 milioni di persone.

La relatrice Luisa Cremonese vanta una lunga carriera presso l’Alto Commissariato, dapprima come volontaria nei campi di rifugiati in ex-Yugoslavia e Messico e poi nell’assistere i rifugiati nell’ottenimento della protezione internazionale. Negli ultimi anni si è occupata nello specifico dei diritti delle donne e dei bambini, i soggetti più fragili e indifesi nei contesti di conflitto. Proprio alle drammatiche esperienze vissute da costoro e agli strumenti attivati per aiutarli è stato dedicata un’attenzione particolare nel corso dell’incontro con gli studenti bellunesi, per sensibilizzarli sull’argomento.

“Il confronto con Luisa Cremonese” – dichiara l’Assessore ai flussi Migratori, Valentina Tomasi, intervenuta all’incontro – “è particolarmente prezioso per i nostri studenti, vista la sua esperienza pluriennale presso l’UNHCR e considerando l’attualità del problema, che vede coinvolta direttamente la città di Belluno nell’accoglienza e l’ospitalità dei profughi”.

L’incontro è stato organizzato in collaborazione tra l’UST di Belluno, le “Scuole in Rete per un Mondo di Solidarietà e Pace” e il Comune di Belluno e va nel senso della conoscenza e accoglienza dell’altro attivamente promosse dai tre enti attraverso diverse modalità: non da ultimo tramite la manifestazione in programma dal 19 al 25 maggio “Il Gusto dell’altro”, coordinata dal Comune di Belluno, nell’ambito della quale verrà conferita la cittadinanza onoraria ai figli di immigrati stranieri nati in Italia.

 

- Advertisment -

Popolari