13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 15, 2021
Home Cronaca/Politica Emodinamica h 24. Giancarlo Ingrosso (civica Bortoluzzi): “No agli spot elettorali. Ida...

Emodinamica h 24. Giancarlo Ingrosso (civica Bortoluzzi): “No agli spot elettorali. Ida Bortoluzzi non delegherà il ruolo della presidenza della Conferenza dei sindaci dell’Ulss 1 dato che non ha nessun incompatibilità”

«In V Commissione sanità, giovedì, è stato sancito un principio di uguaglianza e di giustizia: Belluno è stata finalmente equiparata alle altre province venete». Il candidato nella lista civica Ida Bortoluzzi, Giancarlo Ingrosso, commenta così il via libera, giovedì a Venezia, all’emodinamica h 24 anche a Belluno. «La nostra provincia – dichiara Ingrosso – era la cenerentola del Veneto, l’unica ad essere priva di un servizio così importante, salvavita, perché, se il provvedimento passerà anche in Consiglio regionale, i bellunesi avranno maggiori possibilità di sopravvivere ad un infarto». Alcuni dati: il reparto di cardiologia di Belluno tratta ogni anno 350 sindromi coronariche acute che comprendono 180 infarti e 160 angine. Le altre province del Veneto hanno anche 2 o 3 servizi di emodinamica ciascuna, a pochi chilometri di distanza l’uno dall’altro, mentre i cittadini bellunesi, affetti da patologie cardiache, devono percorrere 80 chilometri, rischiando la vita, per raggiungere il centro più vicino.

Ma è presto per cantare vittoria. «Adesso – prosegue Ingrosso – è fondamentale che nelle schede ospedaliere venga inserito questo principio, ma deve anche essere riportato il relativo finanziamento. Se il budget resta quello attuale, Belluno rimane strozzata dalle ristrettezze economiche. Deve essere assegnato l’obiettivo al direttore generale entro un anno, massimo 2, con risorse finalizzate, altrimenti la decisione della V commissione rischia di avere un sapore meramente elettoralistico, dati i tempi così ravvicinati alla scadenza elettorale».

«Da oggi in poi vigileremo sull’attribuzione delle risorse finanziarie, ma anche umane e strumentali dato che il costo di una sala di emodinamica h 24 ex-novo costa 2 milioni di euro, la sola macchina va da 800 mila ad 1 milione di euro. Le difficoltà a reperire emodinamisti è dovuto alla mancanza di un servizio h 24 e se il laboratorio non attrae personale specializzato è difficile organizzarlo e gestirlo».

«Se diventerà sindaco, Ida Bortoluzzi non delegherà un compito così importante come quello della presidenza della Conferenza dei sindaci dell’Ulss 1 dato che non ha nessun incompatibilità e vigilerà insieme a noi sui prossimi passaggi fino ad arrivare alla soluzione positiva di questo problema che riguarda un bene primario, la salute dei suoi cittadini».

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Incontro di saluto del sindaco Massaro con il prefetto Bracco

Belluno, 15 aprile 2021 - Breve incontro di saluto questa mattina a Palazzo Rosso tra il sindaco di Belluno Jacopo Massaro e il prefetto...

La Piave: storie di uomini, acqua e legno. 20 aprile visita on line al Museo della Pietra e degli Scalpellini di Castellavazzo

Quarto appuntamento del ciclo di visite guidate virtuali organizzate dal FAI di Belluno che ha per tema La Piave: storie di uomini, acqua e...

Auto e Moto d’Epoca, Fiera di Padova 21-24 ottobre. Aperte le iscrizioni e le prenotazioni spazi espositivi

Riparte a Padova Fiere l'organizzazione della rassegna Auto e Moto d'Epoca che si terrà tra il 21 e il 24 ottobre 2021. Sei mesi d'anticipo...

Alberto Manzi: storia di un maestro. Precursore della DAD. Lo spettacolo scritto e diretto da Daniela Nicosia, venerdì 16 aprile in seconda serata su...

A 'Retroscena – I segreti del teatro', programma di Michele Sciancalepore in onda su Tv2000 venerdì 16 aprile in seconda serata, protagonisti, da Belluno...
Share