13.9 C
Belluno
giovedì, Aprile 15, 2021
Home Cronaca/Politica Biodiversità dei sapori della montagna. Alla Provincia di Belluno la gestione di...

Biodiversità dei sapori della montagna. Alla Provincia di Belluno la gestione di “Informazione ai consumatori” del Progetto Interreg Divers

Palazzo Piloni sede della Provincia

Sarà la Provincia di Belluno a realizzazione le attività relative al pacchetto di lavoro WP4 “Informazione per i consumatori” nell’ambito del progetto DIVERS di cooperazione transfrontaliera Italia – Austria 2007 –13 “Biodiversità dei sapori della montagna”. Lo ha deciso la Giunta veneta, su iniziativa dell’assessore regionale all’agricoltura, che per queste finalità ha impegnato 52 mila euro. La Giunta ha contestualmente approvato lo schema di convenzione che regolerà i rapporti fra la Regione e l’Amministrazione provinciale bellunese, nonché il piano finanziario del WP4. Si tratterà, in pratica, di organizzare: una serie di attività di promozione e valorizzazione da svolgersi nel bellunese con la realizzazione di eventi di presentazione di prodotti rivolti ai consumatori e operatori di settore; la partecipazione del progetto ad una fiera di rilievo nazionale; una campagna di informazione tramite media; la creazione di un portale sulle malghe bellunesi; contribuire ad una pubblicazione specifica.

Il Programma operativo transfrontaliero “Interreg IV Italia – Austria” per il periodo di programmazione 2007-2013 è finanziato dal Fondo europeo di sviluppo regionale (FESR) e vede come partner la Provincia autonoma di Bolzano (lead Partner), la Regione autonoma Friuli Venezia Giulia, la Regione del Veneto, e i Laender Tirolo, Carinzia e Salisburgo. “Lo scorso anno – ha ricordato l’assessore – è stata presentata per il finanziamento la proposta “Biodiversità dei sapori della montagna”, approvata dal cosiddetto Comitato di pilotaggio con l’acronimo DIVERS. Lead partner del progetto, che ha durata di tre anni e si concluderà nel maggio del 2014, è il Dipartimento 10L Agricoltura del Land Carinzia e il Veneto vi partecipa con la Direzione competitività Sistemi agroalimentari. L’iniziativa Divers mira a informare il consumatore sulla qualità del prodotto di montagna, focalizzando l’attenzione sul tema della biodiversità e sull’ambiente da cui proviene, diffondendo la consapevolezza della “biodiversità” legata ai prodotti del progetto e della montagna”.

Il coinvolgimento dell’Amministrazione provinciale di Belluno è stato deciso per utilizzare l’esperienza e la capacità di animazione territoriale maturate con diversi progetti di cooperazione nell’ambito del Programma Italia – Austria, tra i quali “Sapori Alpini”, che ha collegato l’attività di promozione all’attività agricola.

Share
- Advertisment -

Popolari

Gara del gas. Indagine della Procura nei confronti del sindaco di Feltre Paolo Perenzin. Precisazioni delle opposizioni in consiglio comunale

Feltre, 15 aprile 2021 - In relazione alla incresciosa vicenda che vede coinvolto il sindaco di Feltre Paolo Perenzin per turbativa d’asta all’interno dell’inchiesta...

Premio Giorgio Lago, nuovi talenti del giornalismo 2021. Chiuso il bando. Studenti finalisti da tutto il Veneto

Sono 26 gli articoli selezionati e sottoposti ora al vaglio della giuria composta dalle firme più rappresentative del giornalismo veneto. I giovani delle ultime...

Calalzo, Tari ridotta alle imprese in difficoltà. De Carlo: “Piccolo, ma concreto segnale. Presentato un emendamento al DL Sostegni per estenderlo alle attività turistiche”

“Se ti chiude, non ti chiedo”: il senatore e sindaco di Calalzo di Cadore, Luca De Carlo, rimodula lo slogan delle manifestazioni organizzate da...

Incontro di saluto del sindaco Massaro con il prefetto Bracco

Belluno, 15 aprile 2021 - Breve incontro di saluto questa mattina a Palazzo Rosso tra il sindaco di Belluno Jacopo Massaro e il prefetto...
Share