13.9 C
Belluno
sabato, Gennaio 16, 2021
Home Cronaca/Politica Tutte quelle cose sfuggite al sindaco di Belluno Antonio Prade. Intervento di...

Tutte quelle cose sfuggite al sindaco di Belluno Antonio Prade. Intervento di Jacopo Massaro, capogruppo Pd in consiglio comunale

Iacopo Massaro capogruppo Pd in consiglio comunale di Belluno
Iacopo Massaro capogruppo Pd in consiglio comunale di Belluno

Egregio Signor Sindaco di Belluno,

che si sente così stupefatto per il voto contrario dell’opposizione alla quarta variazione del Suo rassicurante bilancio, temo che in questi giorni Le siano sfuggite parecchie cose. Innanzitutto Le è sfuggito che la “4^ variazione al bilancio di previsione 2010” non era l’approvazione dei progetti “cantiere della provvidenza” o “reti ecologiche”, bensì un insieme di 25 variazioni di bilancio tra cui compaiono, solo per fare qualche esempio: l’ennesima nuova consulenza in materia di società partecipate, una consulenza per il servizio cultura, l’aumento del 21,5% all’anno per il servizio di pulizia degli asili perché è stato messo a gara (ma non diceva che le gare servono per risparmiare?), € 50.000 in più per i servizi di custodato delle sale comunali (sulla cui motivazione nessuno della Sua Giunta è stato in grado di dare spiegazioni), l’eliminazione di € 56.000 dagli stipendi dei lavoratori comunali (non mi riferisco ai Suoi dirigenti, ma agli impiegati e agli operai), una per aumentare di ulteriori € 133.500 lo stanziamento per pagare il noleggio del ponte bailey, perché costa € 208.416 all’anno da qui al 2012 e per errore Lei aveva stanziato solo € 150.000 all’anno. Le è sfuggito inoltre che con la stessa variazione di bilancio avete speso i 100.000 euro risparmiati mettendo a gara il servizio di Scuolabus; pregiudicando quindi la possibilità di utilizzarli per abbassare le tariffe degli Scuolabus, come sarebbe stato logico fare. Anzi, Le era sfuggito anche che le tariffe dello Scuolabus nel frattempo sono aumentate, nonostante il servizio costi € 100.000 in meno. D’altronde due mesi fa Le era sfuggito che le tariffe per piscine, impianti di risalita ed altro erano aumentate ad insaputa di tutti, così come come la lungimirante operazione economica con cui il comune ha comprato le gradinate della propria società per poi dargliele in comodato d’uso, pagandoci sopra anche l’IVA.

Antonio Prade, sindaco di Belluno
Antonio Prade, sindaco di Belluno

Le do invece atto che forse non Le era sfuggita la consulenza da 300.000 euro (più la villetta con giardino) che avete dato al Consulente svizzero; solo che in questo caso l’operazione era sfuggita a tutti i consiglieri comunali, anche della maggioranza, e a buona parte degli assessori, che qualcuno, comprensibilmente,  si è guardato bene dall’avvisare. Le è sfuggito, infine, che la 4^ variazione di bilancio è parte di quel bilancio che ha strangolato le associazioni, ha tolto i contributi alle scuole, ha lasciato le strade un colabrodo e le siepi incolte dopo 3 anni di annunci fatti in tutti i modi, ormai anche con le vuvuzelas. Ora mi chiedo, tornando al Suo stupore iniziale: se Lei avesse saputo di tutto questo, avrebbe davvero approvato questo bilancio?
Infine una riflessione a margine: il Suo “portavoce” (che non è neppure iscritto all’ordine dei giornalisti o dei pubblicisti, alla faccia della sbandierata meritocrazia), costa ai cittadini € 39.000 per scrivere stupefatte lettere ai giornali come quella cui sto rispondendo adesso; non sarebbe stato meglio utilizzarlo per attività più importanti, come scrivere opuscoli esplicativi o volantini su come funzionerà il nuovo servizio di scuolabus, dato che la gente non sa neanche dove trovare i moduli per confermare l’iscrizione dei propri figli?.

Jacopo Massaro, Capogruppo PD

Share
- Advertisment -

Popolari

Petizione al sindaco di Belluno: no alla strada a scorrimento veloce vicino a scuole e case

"Oggi abbiamo consegnato al Sindaco della nostra città 552 firme di cittadini che chiedono all’Amministrazione Comunale di lasciar decadere una volta per tutte il...

Vertice Provincia-Enel. Padrin: «Abbiamo parlato di fasce di rispetto, presidi territoriali e investimenti futuri. Grazie al ministro D’Incà per aver fatto da tramite»

A seguito dell'incontro a Roma di metà dicembre, la Provincia di Belluno ha tenuto venerdì scorso in videoconferenza una riunione con i vertici di...

Calalzo di Cadore, piano di sviluppo per l’area di Lagole. De Carlo: “Reperire risorse per la gestione e un concorso di idee per sostenere...

Il Comune di Calalzo di Cadore punta ancora forte sull'area di Lagole: "Stiamo lavorando a un progetto che ne migliori la fruibilità e ci...

Video del Soccorso alpino e Cai: “Scegliete un’altra montagna, meno rischiosa ma non meno coinvolgente”

Milano, 16 gennaio 2020  "Scegliete un'altra montagna: meno rischiosa, ma non meno coinvolgente". Il Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico e il Club alpino italiano...
Share