13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 25, 2020
Home Pausa Caffè La notte bianca del gusto, sabato 15 a Caorle, Jesolo e Bibione

La notte bianca del gusto, sabato 15 a Caorle, Jesolo e Bibione

Per il secondo anno, dopo il successo del 2009, sarà una Notte Bianca tutta particolare ad aprire sabato prossimo 15 maggio la stagione estiva sul litorale di Bibione, Caorle e Jesolo. La manifestazione, dal titolo “Che Buona – 2° Notte Bianca del Gusto”, è organizzata dai consorzi delle Pro Loco del Veneto Orientale e Dal Sile al Piave in collaborazione con la Regione Veneto, ed è stata presentato dagli organizzatori oggi a Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale, alla presenza dell’Assessore Daniele Stival. Erano presenti, tra gli altri, il Presidente del Consorzio delle Pro Loco del Veneto Orientale Francesco Cappellotto, quelli delle Pro Loco di Caorle, Fabrizio Tonon, di Bibione Mauro Bigaran, il Vicepresidente di Jesolo  Giuseppe Priviero ed il Presidente della Confcommercio di Jesolo Angelo Faloppa. Una Notte Bianca speciale, che s’intona con località balneari che si distinguono per la buona cucina. A turisti e visitatori verranno presentati i prodotti che caratterizzano l’enogastronomia veneta con menù speciali in ristoranti ed Hotel, mostre di vini, mercati di prodotti locali “A Km Zero”, spritz hours e moltissimi altri appuntamenti  di svago e divertimento. Un’occasione per scoprire il fascino del Veneto attraverso i sapori tipici, ma non solo. La Notte Bianca (dal tardo pomeriggio alle 4.00 del mattino) sarà anche ricca di concerti, balli e feste. “Nella precedente legislatura, nella veste di Presidente della Commissione Turismo del Consiglio regionale – ha detto Stival – ho particolarmente sostenuto questo tipo di manifestazioni e mi complimento con le Pro Loco del Veneto Orientale per l’impegno che vi stanno mettendo. Iniziative così – infatti – hanno il pregio di coniugare turismo ed enogastronomia alla promozione tra i visitatori delle peculiarità identitarie del Veneto, che in questo caso passano attraverso la cultura e la storia della produzione e della cucina di prodotti tipici del territorio. Quelli, sani e genuini, che provengono dai dintorni e che hanno accompagnato la vita delle popolazioni locali”. Apprezzamento per l’iniziativa, valida anche come contributo all’allungamento della stagionalità, è stato espresso dall’assessore al Turismo Marino Finozzi. Negli intenti degli organizzatori, si tratterà di 12 ore di divertimento puro, con il coinvolgimento di un centinaio tra ristoranti, hotel e locali e di una decina di piazze. Il programma completo è scaricabile dal sito www.chebuona.it

Share
- Advertisment -



Popolari

Sanità bellunese sotto accusa. La mozione dei consiglieri Nicolini, Ciociano Bottaretto, De Pellegrin, Bristot, Bello, Gamba e Pingitore

E' stata presentata al presidente del Consiglio Comunale di Belluno una mozione con un lungo elenco del continuo depauperamento dei servizi sanitari a carico...

Ulss Dolomiti. Pubblicato il bando per direttore di Chirurgia vascolare. Ristrutturazione dell’ospedale di Lamon

E’ stato approvato il bando per la ricerca del direttore della Unità Operativa complessa di Chirurgia Vascolare. L’Unità Operativa Complessa, prevista dalle schede di dotazione...

Fondazione Teatri delle Dolomiti: Tiziana Pagani Cesa è la nuova presidente

Patrizia Burigo, Tiziana Pagani Cesa e Ivan Borsato i nuovi componenti del comitato di gestione della Fondazione Teatri delle Dolomiti. L'incarico di presidente è...

Puliamo il Mondo. Oltre 60 gli appuntamenti di Legambiente nel Veneto 

Il coronavirus non ferma Puliamo il Mondo. Domani, in concomitanza alla Giornata mondiale di azione per la giustizia climatica, e per tutto il week-end...
Share