13.9 C
Belluno
lunedì, Novembre 30, 2020
Home Pausa Caffè La notte bianca del gusto, sabato 15 a Caorle, Jesolo e Bibione

La notte bianca del gusto, sabato 15 a Caorle, Jesolo e Bibione

Per il secondo anno, dopo il successo del 2009, sarà una Notte Bianca tutta particolare ad aprire sabato prossimo 15 maggio la stagione estiva sul litorale di Bibione, Caorle e Jesolo. La manifestazione, dal titolo “Che Buona – 2° Notte Bianca del Gusto”, è organizzata dai consorzi delle Pro Loco del Veneto Orientale e Dal Sile al Piave in collaborazione con la Regione Veneto, ed è stata presentato dagli organizzatori oggi a Palazzo Balbi, sede della Giunta regionale, alla presenza dell’Assessore Daniele Stival. Erano presenti, tra gli altri, il Presidente del Consorzio delle Pro Loco del Veneto Orientale Francesco Cappellotto, quelli delle Pro Loco di Caorle, Fabrizio Tonon, di Bibione Mauro Bigaran, il Vicepresidente di Jesolo  Giuseppe Priviero ed il Presidente della Confcommercio di Jesolo Angelo Faloppa. Una Notte Bianca speciale, che s’intona con località balneari che si distinguono per la buona cucina. A turisti e visitatori verranno presentati i prodotti che caratterizzano l’enogastronomia veneta con menù speciali in ristoranti ed Hotel, mostre di vini, mercati di prodotti locali “A Km Zero”, spritz hours e moltissimi altri appuntamenti  di svago e divertimento. Un’occasione per scoprire il fascino del Veneto attraverso i sapori tipici, ma non solo. La Notte Bianca (dal tardo pomeriggio alle 4.00 del mattino) sarà anche ricca di concerti, balli e feste. “Nella precedente legislatura, nella veste di Presidente della Commissione Turismo del Consiglio regionale – ha detto Stival – ho particolarmente sostenuto questo tipo di manifestazioni e mi complimento con le Pro Loco del Veneto Orientale per l’impegno che vi stanno mettendo. Iniziative così – infatti – hanno il pregio di coniugare turismo ed enogastronomia alla promozione tra i visitatori delle peculiarità identitarie del Veneto, che in questo caso passano attraverso la cultura e la storia della produzione e della cucina di prodotti tipici del territorio. Quelli, sani e genuini, che provengono dai dintorni e che hanno accompagnato la vita delle popolazioni locali”. Apprezzamento per l’iniziativa, valida anche come contributo all’allungamento della stagionalità, è stato espresso dall’assessore al Turismo Marino Finozzi. Negli intenti degli organizzatori, si tratterà di 12 ore di divertimento puro, con il coinvolgimento di un centinaio tra ristoranti, hotel e locali e di una decina di piazze. Il programma completo è scaricabile dal sito www.chebuona.it

Share
- Advertisment -

Popolari

Controlli anticovid. In troppi all’MP Marchet di Belluno. Chiusura per 5 giorni. Nessuna irregolarità sui sentieri delle Tre Cime

E' stato sanzionato con la chiusura provvisoria di 5 giorni l'esercizio commerciale M.P. Marchet di via Tiziano Vecellio, 71/1 gestito da cittadini cinesi. Al...

Ruzzola per 200 metri e perde la vita

Pieve di Cadore (BL), 29 - 11 - 20   Alle 15.40 circa l'elicottero del Suem di Pieve di Cadore è decollato in direzione di...

Screening ad Auronzo: adesione al 33%, positività inferiori all’1%. Probabile avvio verso la fase conclusiva della fiammata epidemica

Si è svolto questa mattina, in località Taiarezze, ad Auronzo, lo screening per la ricerca del Sars-Cov-2 tra le classi di età più colpite...

E’ morto Natale Trevissoi, fondatore della Holzer

È morto venerdì a Firenze, dove abitava con la figlia Natale Trevissoi, fondatore dello stabilimento Holzer di Belluno. Aveva compiuto 95 anni.  funerali si...
Share