Thursday, 24 July 2014 - 10:24

Semestre in chiaroscuro per la raccolta del gioco on line

giu 30th, 2011 | By | Category: Cronaca/Politica, Prima Pagina

Quello che è appena trascorso non è stato un periodo particolarmente produttivo , è stato registrato nei primi 6 mesi del 2011, un certo calo dper il mercato del gioco online, infatti, anche se per pochi giorni ancora, non è possibile scommettere soldi veri nei casino on line, è stato registrato nei primi 6 mesi del 2011, un certo calo delle giocate, quantificabile in un 5,9% in meno rispetto al primo semestre del 2010, quando con i giochi online erano stati raccolti ben 140 milioni di euro.
Ma sarà proprio l’introduzione dei giochi di casino legali in Italia, come il baccarat, la roulette, o il craps, a portare una ventata di innovazione e a ravvivare l’interesse del pubblico di giocatori, ma non solo, molto ci si aspetta anche dal poker in modalità cash game, anch’esso disponibile a partire dal 18 luglio.
Il “segreto” sta nell’adeguamento costante dell’offerta, adattando la stessa ai gusti ed alle esigenze sempre in evoluzione, del pubblico di giocatori; restare al passo con gli altri Paesi, e con l’offerta dei siti di gioco offshore è di importanza fondamentale, e l’Italia, con l’apertura dei casino online aams, farà un grande passo avanti, per la verità da molto tempo atteso.
Quello che ci si aspetta dalla legalizzazione dei casino online in Italia è una raccolta decisamente interessante, si stima che nel solo 2011, i casino on line.it potrebbero raccogliere circa 2,8 miliardi di euro, una raccolta questa che sarà effettuata di fatto in meno di 6 mesi, il che rende il dato ancora più significativo. Inoltre i parenti più prossimi dei giochi di casino, gli skill games, rappresentano il 92,4% dell’intera raccolta fino a questo momento, e volendo scendere ancora più nel dettaglio, notiamo che è il poker online a fare la parte del leone, rappresentando il 64,5% del totale.

Scrivi un commento