13.9 C
Belluno
lunedì, Luglio 22, 2024
HomePrima PaginaFlixBus rafforza l’offerta a Cortina d’Ampezzo, nel Cadore e in Valle del...

FlixBus rafforza l’offerta a Cortina d’Ampezzo, nel Cadore e in Valle del Piave

Nel Bellunese, la società collega Cortina d’Ampezzo, Longarone, Tai di Cadore, Borca di Cadore e San Vito di Cadore

Milano, 9 luglio 2024 – Con l’estate, FlixBus torna a offrirsi come soluzione di viaggio per raggiungere la provincia di Belluno potenziando i collegamenti attivi con Cortina d’Ampezzo, il Cadore e la Valle del Piave. La società intende così contribuire alla promozione del territorio supportando un approccio al viaggio più rispettoso dell’ambiente basato sull’utilizzo di mezzi di trasporto collettivi.

Cortina d’Ampezzo, Longarone, Borca di Cadore, San Vito di Cadore e Tai di Cadore sono le destina-zioni della provincia raggiungibili con corse dirette dalla rete FlixBus.
Per tutta l’estate, la frequenza delle corse per le Dolomiti Bellunesi da Milano aumenterà da sette a fino 12 collegamenti settimanali. Grazie a questo incremento, chi partirà dal capoluogo lombardo potrà facilmente programmare un viaggio nelle località montane del Bellunese per trascorrere qualche giorno nella natura e godere delle sue bellezze.

Gli autobus verdi collegheranno fino a sette volte alla settimana la provincia anche con l’aeroporto di Orio al Serio, con la possibilità, per chi atterra in Italia dall’estero, di proseguire il proprio viaggio verso il territorio, pianificando gli spostamenti con praticità grazie al sito di FlixBus, disponibile in ben 30 lingue.

«Crediamo che un’offerta di mobilità collettiva efficiente e capillare possa coniugare al meglio l’esigenza di sostenibilità con quella di economicità, oltre a contribuire a creare opportunità per lo sviluppo turistico del territorio», ha affermato Andrea Incondi, Managing Director di FlixBus Italia. «Anche per questa estate, oltre ad aumentare la frequenza dei collegamenti sulle rotte nazionali più note e battute, abbiamo voluto valorizzare località meno conosciute del nostro bellissimo Paese. La varietà del nostro patrimonio è una ricchezza inestimabile, e riteniamo fondamentale facilitare l’accesso anche a centri meno frequentati. In questo modo possiamo contribuire a mettere in luce le particolarità del territorio incentivando forme di viaggio rispettose dell’ambiente, con la possibilità di generare un indotto per le economie locali e incoraggiare un approccio alla scoperta dei luoghi di cui possano beneficiare anche le comunità di destinazione», ha aggiunto Incondi.
Con il rafforzamento dei collegamenti estivi, salgono a 23 le città del Veneto raggiungibili a bordo degli autobus verdi. Di queste, undici (circa il 48%) sono comuni con meno di 20.000 abitanti: garantendo collegamenti anche con diversi centri minori, FlixBus intende facilitare gli spostamenti delle persone anche verso località meno facilmente raggiungibili dalle altre regioni e, al contempo, contribuire alla deconcentrazione dei flussi turistici e alla promozione delle aree interne, che il dibattito pubblico ha riconosciuto come possibili hub di sviluppo per stili di vita più sostenibili .

I biglietti sono acquistabili sul sito, tramite l’app FlixBus gratuita e nei rivenditori fisici sul territorio nazionale.

 

- Advertisment -

Popolari