13.9 C
Belluno
domenica, Maggio 26, 2024
HomeCronaca/Politica"Percorso Comune", presentata a Borgo Valbelluna la lista civica a sostegno del...

“Percorso Comune”, presentata a Borgo Valbelluna la lista civica a sostegno del candidato sindaco Stefano Cesa

Prende il via anche per la lista “Percorso Comune” la campagna elettorale a Borgo Valbelluna.
La lista, che vede candidato sindaco Stefano Cesa, sindaco uscente di Borgo Valbelluna, quarantasettenne ingegnere meccanico di Tiago, si compone di 7 donne e 9 uomini distribuiti su tutto il territorio comunale.
Oltre agli assessori uscenti Martino Bernard, 36 anni di Niccia, ingegnere civile e ricercatore presso l’Università di Padova, già assessore alla pianificazione territoriale e alla prevenzione del dissesto idrogeologico, Simone Deola, 38 anni di Nave, archeologo e consigliere Provinciale e già assessore alle manutenzioni del territorio, ambiente, turismo e attività produttive, e ai consiglieri uscenti Gianpaolo Ben, 69 anni di Col, pensionato già medico ospedaliero e Pier-Luigi Bassanello, 68 anni di Pialdier, pensionato e già operatore nel mondo della distribuzione alimentare, la lista si compone di 12 nuovi ingressi.

“Abbiamo cercato nel nostro territorio competenze variegate, che ben rappresentino le istanze territoriali e che sappiano portare la loro esperienza, nell’ottica della continuità amministrativa, ma anche idee ed entusiasmo nuovi. Un mix di esperienza e freschezza che ha portato a una squadra con età media di 43 anni, giovane ma allo stesso tempo determinata” commenta il candidato sindaco Stefano Cesa. “Ringrazio tutti i miei consiglieri uscenti per il grande impegno profuso in questi 5 anni difficilissimi e sfiancanti e per l’appoggio che tutti, pur non ricandidandosi, hanno garantito a questa nuova proposta amministrativa”.

I nuovi candidati di Percorso Comune, oltre ai 4 uscenti già citati sopra, sono:
Benincà Hermann, 26 anni di Lentiai, geometra, appassionato di sport, organizzatore di eventi sportivi
Casagrande Marco, 35 anni di Stabie, imprenditore agricolo e agrotecnico iscritto all’albo provinciale, gestisce un agriturismo a Saettà, consigliere di Coldiretti Belluno, attivo nel volontariato locale
Cesa Chiara, 33 anni, di Molin Novo, laureata in giurisprudenza, iscritta all’albo dei segretari comunali. Addetta amministrativa presso una società di affitti turistici.
Dal Magro Daniel, 50 anni di Villa di Villa, operaio, padre di due figli, attivo nel GS Villa di Villa e nelle attività frazionali
Dal Magro Marco, 64 anni di Confos, pensionato, per 40 anni operaio in Ceramica Dolomite, padre di due figli e nonno di una nipotina, attivo nel mondo dell’agricoltura
Dal Mas Irene, 24 anni di Cavassico Superiore, da poco laureata in Sviluppo economico e relazioni internazionali all’Università di Pavia, appassionata di comunicazione e analisi dati
De Biasio Stefano, 20 anni di Campo San Pietro, è studente in Ingegneria Edile – Architettura presso l’Università degli Studi di Trento. Appassionato di sport
Kofol Nives, 74 anni di Piadier, pensionata, laureata in Lingue e Letterature straniere, già insegnante di scuola media e consigliera comunale. E’ madre di tre figli e nonna di quattro nipoti
Menegol Tatiana, 53 anni di Sancandido di Mel, laureata in Scienze Politiche ad indirizzo amministrativo e con un master in Project management e gestione dell’innovazione, lavora presso il Provveditorato dell’Ulss 1 occupandosi di appalti e contratti, madre di due figli, fondatrice del Gruppo Borgo Valbelluna Safe Walking
Oliveri Alice, 27 anni di Farra, infermiera presso il Centro Servizi per l’Anziano di Mel, laureata in infermieristica nel 2020, al momento sta frequentando un Master presso l’Università di Padova, grande appassionata di montagna
Sartoron Cinzia, 34 anni di Colderù, perito meccanico, lavora presso l’azienda di famiglia nel settore del commercio. Madre di due bambini, attiva nel volontariato locale e scolastico
Scarton Chiara, 30 anni di Campo, assistente alla produzione presso un atelier di moda, laureata in lingue e letteratura straniera, volontaria attiva nel mondo culturale e sociale.

“I cinque anni trascorsi sono stati caratterizzati da un contesto estremamente delicato. Se la necessità della completa riorganizzazione della macchina amministrativa era prevista e prevedibile, altrettanto non si può dire dell’emergenza legata alla pandemia. La combinazione di questi due fattori ha stravolto anche la vita amministrativa, di fatto portando a una minore possibilità di coinvolgimento della cittadinanza, delle organizzazioni e delle categorie. Ciò nonostante, molto è stato fatto, altrettanto è stato avviato e anche la macchina amministrativa comincia ad avere la sua stabilità e quindi efficacia.
La proposta amministrativa di “Percorso Comune” parte dall’esperienza maturata nel corso di questi 5 anni e vuole svilupparsi ora, nell’ottica della continuità degli obiettivi integrata con le nuove esigenze, con un coinvolgimento maggiore degli attori del territorio e con una compagine giovane e rinnovata nel segno di una nuova spinta. Pur restando fedeli al percorso iniziato, che crediamo stia dando già dei buoni risultati, siamo aperti a quanto la cittadinanza vorrà suggerire per migliorarlo ulteriormente.

Gli obiettivi attesi si potranno raggiungere garantendo alla macchina amministrativa la stabilità, faticosamente acquisita in questi 5 anni, rafforzandola in quei settori che più necessitano”. Questo il messaggio principale di Percorso Comune.
La lista si presenterà alla popolazione venerdì 10 maggio alle 18 e 30 in piazza Saubens a Trichiana e darà poi il via agli incontri frazionali lunedì 13 maggio.

Sarà possibile sottoscrivere la lista a partire da oggi, martedì 7 marzo, la mattina a Mel e Trichiana. Domani pomeriggio a Mel. Mercoledì pomeriggio a Lentiai. Giovedi tutto il giorno a Mel

- Advertisment -

Popolari