13.9 C
Belluno
martedì, Maggio 28, 2024
HomeLettere OpinioniSB Volley. Doppia vittoria per i sestetti di C e D

SB Volley. Doppia vittoria per i sestetti di C e D

HomeclickSerie C. Superato il fanalino di coda: è il quindicesimo urrà

ODV THERMAL-HOMECLICK SB VOLLEY 0-3

PARZIALI: 19-25, 17-25, 23-25.

ODV THERMAL: Dal Zotto 8, S. Agostini 4, Tkach 3, I. Agostini 7, Bertinetto 5, Asta 5; Pecchi (L), Turolla, Reddi 2, Favaro 1. N.e. Frison, Materazzo, Cavestra, Fermon (L). Allenatore: T. Conte.

HOMECLICK SB VOLLEY: E. Barp 1, Casagrande 7, Mares 11, Maschio 8, Pombia 9, Fiabane 8; Degortes (L), V. De Salvador, B. Barp 4, Consoli 1, Naldo 2, Pavan, Ingrosso (L). N.e. De Barba. Allenatore: G. De Salvador.

NOTE. Durata set: 23′, 23′, 28′; totale: 1h14′. Thermal: battute sbagliate 8, vincenti 10, muri 1. Homeclick: b.s. 8, v. 7, m. 8.

La SB Volley di serie C non si concede distrazioni. E, ad Abano Terme, conclude nel migliore dei modi una regular season da incorniciare, come testimoniano le 15 vittorie in 18 partite e il conseguente secondo posto, alle spalle della capolista Asolo. Nella tana dell’Odv Thermal, la Homeclick sfodera una prestazione solida e impastata di concretezza: il miglior viatico in vista dei playoff. A questo proposito, si saprà solo nelle prossime ore, dopo il sorteggio, il nome dell’avversaria che le ragazze di Josh De Salvador affronteranno nel primo turno.

Tornando alla trasferta in terra padovana, fin dall’avvio il maggior tasso tecnico fa pendere l’ago della bilancia dalla parte del sestetto dolomitico, all’interno di una gara mai in discussione. Al di là di un passaggio a vuoto nel terzo round: «Ci siamo posti un obiettivo tecnico e lo abbiamo raggiunto – è il commento, al termine della sfida, di coach De Salvador -. Il Thermal è stato affrontato col massimo rispetto, nella consapevolezza che i tre punti sono scontati solo sulla carta. Poi, però, bisogna guadagnarseli sul campo. Nonostante qualche errore di troppo in attacco, i primi due set sono filati via lisci, mentre nell’ultimo parziale ci siamo bloccati su una rotazione e abbiamo subìto sei punti consecutivi. In ogni caso, va dato merito al gruppo, che ancora una volta ha risposto in maniera positiva ed è riuscito a recuperare». E ora, i playoff: «Ci prepareremo al meglio per arrivare pronti all’appuntamento».

 

Homeclick serie D

Serie D Finale da applausi: sconfitta la terza della classe

HOMECLICK SB VOLLEY-METAL PROJECT ARZERELLO 3-0

PARZIALI: 25-22, 27-25, 25-21.

HOMECLICK SB VOLLEY: D’Isep 6, Costa 12, Buzzatti 10, Sitta 5, Zambon 9, Ottone 15; Casanova (L), Zanellati (L), Scussel 1, Dall’Oglio, Da Pos, Fent, Sanna. Allenatore: D. Pezzei.

METAL PROJECT ARZERELLO: Marigo, Bison, Ranzato, Rampazzo, Stefani (L), Vansiempsen, Lazzaro, Ippolito, Gardin, Salvagnin, Carisi. Allenatore: D. Gomiero.

La Homeclick si regala un finale del campionato di serie D col botto. Sì, perché davanti al pubblico amico di Mur di Cadola annienta la terza forza del girone, al termine di una prova di altissimo spessore: l’Arzerello, a cui il gruppo di Diego Pezzei aveva sfilato un punticino già nella gara d’andata, finisce al tappeto in soli tre set. E, nonostante le motivazioni a mille (in caso di successo, poteva agganciare la piazza d’onore e “accorciare” il suo cammino playoff), è costretto a inchinarsi alla SB Volley.

In sede di bilancio, risaltano i 27 punti in tandem delle attaccanti di palla alta, Ottone e Costa: in banda, inoltre, è solida Zambon, mentre la regia di D’Isep illumina la serata, il libero Caterina Casanova non lascia cadere nulla, la capitana Buzzatti chiude in doppia cifra e, al centro, brilla pure Sitta. Insomma, una Homeclick impeccabile: «Gran bella partita – è l’analisi del dirigente Claudio Casanova -. Le ragazze hanno giocato in maniera spensierata, lasciando libero il braccio. L’unico rammarico è che se si fossero espresse su questi standard con maggior continuità, avrebbero ottenuto maggiori soddisfazioni».

La SB Volley, infatti, non è riuscita a raggiungere la quota salvezza, ma voleva fortemente un epilogo di questo tipo, frutto di una gara controllata dal primo all’ultimo scambio. Con due brividi: nel secondo parziale, chiuso ai vantaggi al termine di un elettrizzante testa a testa. E nel terzo, con il tentativo di rimonta delle padovane, passate da -8 a -3. Ma la festa conclusiva è tutta per Buzzatti e compagne.

- Advertisment -

Popolari