13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 29, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Chiara Bortolas alla guida delle imprenditrici di Coldiretti. De Carlo: “Congratulazioni e...

Chiara Bortolas alla guida delle imprenditrici di Coldiretti. De Carlo: “Congratulazioni e in bocca al lupo per le tante sfide”

È la bellunese Chiara Bortolas la nuova responsabile nazionale di Donna Impresa Coldiretti: dopo la laurea in biologia molecolare e un periodo da ricercatrice all’Istituto Zooprofilattico delle Venezie, Bortolas ha da tempo deciso di dedicarsi alla produzione di frutta e ortaggi.

Una nomina, quella della già vicepresidente nazionale e attuale presidente veneta, accolta con soddisfazione dal senatore e responsabile nazionale del Dipartimento Agricoltura di Fratelli d’Italia, Luca De Carlo: “Conosco Chiara da tempo, so come lavora e conosco il suo impegno non solo nella produzione, ma anche nella promozione dell’attività agricola. Mi hanno fatto molto piacere le sue prime parole nel suo nuovo ruolo, con l’agricoltura vista come il futuro della nazione, il sostegno al Made in Italy, la promozione di filiere sostenibili. Sono grandi sfide, rese ancora più difficili dal durissimo momento che tutti i settori produttivi – a partire da quello primario – stanno attraversando, ma Chiara è una donna di montagna e sono certo che saprà affrontarle con capacità, decisione e coerenza. Congratulazioni ancora per questa nuova avventura e un grande in bocca al lupo”.

“L’agricoltura di montagna ha tempi e dinamiche diverse da quella di pianura. È fatta di numeri più piccoli, ma anche di prodotti di nicchia tutti da scoprire e valorizzare. Oggi, con Chiara Bortolas alla guida delle donne di Coldiretti, ha un’alleato in più”. Così in una nota il deputato Dario Bond, alla notizia della nomina di Bortolas a responsabile nazionale di Donne Impresa Coldiretti, in rappresentanza di oltre 200mila imprese agricole femminili in Italia.

“Faccio i complimenti a Chiara Bortolas, che con una laurea in biologia molecolare si è appassionata all’agricoltura fino a farne il suo lavoro, e ha saputo portare l’approccio scientifico all’interno del settore primario. È proprio quell’approccio che serve all’agricoltura di montagna, terreno per molti versi inesplorato e che offre grandi possibilità di sviluppo. A lei auguro buon lavoro e come membro della commissione agricoltura assicuro il pieno e indiscusso appoggio”.

«Quando capacità e competenze vengono premiate, è un successo per tutti e per il Paese. Oggi, quelle capacità e quelle competenze, sono un successo anche per noi bellunesi e sono sicuro che saranno preziose per portare avanti politiche attive in campo agricolo». È quanto afferma il presidente della Provincia di Belluno Roberto Padrin, relativamente alla nomina di Chiara Bortolas a responsabile nazionale di Donne Impresa Coldiretti.

«A Chiara Bortolas vanno i più vivi complimenti per la nomina. Ma anche un sentito ringraziamento» commenta il presidente Padrin. «Perché rappresenta quella generazione di giovani appassionati del lavoro e della terra d’origine in grado di cambiare la narrativa della nostra provincia e di mostrare le prospettive di sviluppo di un territorio difficile, ma anche dalle potenzialità enormi. La sfida di lavorare nel settore primario in montagna non è facile, ma può aprire strade impensabili, con ricadute anche in altri settori, come quello turistico. A lei quindi auguriamo buon lavoro, convinti di poterci dare una mano a vicenda per portare avanti tutte le possibilità di sviluppo nel mondo dell’agricoltura».

“Auguro buon lavoro e mi congratulo con Chiara Bortolas per questo importante incarico nazionale che rappresenta un orgoglio per il Veneto. Sono certo che, con l’energia e la professionalità che la caratterizza, porterà il meglio del mondo agricolo veneto in ambito nazionale in seno alla Coldiretti, a cui va riconosciuto di aver guidato l’affermazione del ruolo femminile in agricoltura attraverso il riconoscimento del fondamentale apporto della donna sia dal punto di vista giuridico che imprenditoriale. Bortolas, da giovane biologa e orticoltrice bellunese, davvero può rappresentare con fierezza la nostra regione a Roma, portando una ventata di novità e positività in questo momento di grandi sfide per il mondo agricolo”. Così il Presidente della Regione Luca Zaia commenta la notizia della nomina di Chiara Bortolas alla presidenza di Coldiretti Donne Impresa nazionale avvenuta questa mattina a Roma. 42 anni, biologa che ha preferito al laboratorio il lavoro nei campi, già presidente di Coldiretti Donna Imprese del Veneto, è titolare di una giovane e dinamica impresa agricola a Belluno. In seno all’associazione è impegnata in molti progetti, da quelli educativi e formativi, di promozione fino a quelli di solidarietà che coinvolgono le imprenditrici agricole su più fronti, ultimo dei quali la solidarietà all’Ucraina. “Portare avanti le istanze delle realtà imprenditoriali agricole, anche in chiave rosa, è fondamentale e aiuta noi, decisori istituzionali a lavorare sempre più per rispondere in maniera puntuale alle esigenze del sistema agricolo. Un mondo quello dell’agricoltura che, come ci ha insegnato la pandemia, è sempre più strategico per lo sviluppo sostenibile del nostro territorio e per il futuro di tutti noi. Congratulazioni e ancora buon lavoro a Chiara”.

Silvia Cestaro, consigliere regionale. “Congratulazioni alla dottoressa Chiara Bortolas. Donna preparata e determinata con la quale, ne sono certa, il mondo Donna Impresa Coldiretti sarà pienamente rappresentato con competenza e dedizione”.

Giovanni Puppato, consigliere regionale. “Grazie Chiara Bortolas, avere una donna bellunese, che conosce la montagna e le sue problematiche, alla guida nazionale di Donne impresa Coldiretti è molto importante. Fare agricoltura e allevamento in montagna non è come farli in pianura, lo dicono tutti ma solo chi vive le terre alte e ci spende la sua vita può capirlo e Bortolas lo sa. L’agricoltura e l’allevamento stanno vivendo un momento delicato, i costi di produzione già elevati in montagna ora sono ulteriormente aumentati e le piccole stalle rischiano di cedere alle difficoltà. Un’azienda agricola che chiude è una perdita enorme per il nostro territorio fragile e difficile, per il quale gli agricoltori svolgono il ruolo di sentinelle. Siamo certi che Bortolas saprà rappresentarci al meglio”.

Mirco Badole, deputato. “Sono soddisfatto, è evidente l’importanza di questa nomina, significa avere d’ora in avanti un portavoce delle istanze della montagna ai tavoli nazionali. E’ una bella storia, questa, perchè Bortolas è un’imprenditrice che si è davvero spesa per il suo territorio e per il settore dell’agricoltura, io l’ho vista più volte sotto i gazebi di Coldiretti a parlare con le persone, ad aiutare la categoria. Sono certo che continuerà a sporcarsi le mani per tutto il comparto agricolo e lo farà sapendo cosa significhi coltivare in quota, dove le temperature sono proibitive, i disagi tanti e la passione deve essere sostenuta da grande tenacia e rigore. Un grazie a Chiara, sono certo che saprà rappresentarci al meglio”.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

I centri diurni “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano alla Mostra dell’Artigianato di Feltre

I Centri Diurni per persone con disabilità del distretto di Feltre “Via Medaglie d’Oro” e “Le Casette” partecipano anche quest’anno alla Mostra dell’Artigianato, in...

Veneto is fabulous. Tre giorni in e-bike sulle Dolomiti Bellunesi, fino Tre Cime di Lavaredo, con Francesco Moser. E non solo

Partirà domani, giovedì 30 giugno, da Longarone un tour di tre giorni in e-bike per scoprire Veneto is Fabulous, la filiera turistica che raggruppa...

Oltre 6mila euro per giovani con disabilità, dalla Mongolfiera di Giorgia

Un impegno costante quello de “La mongolfiera di Giorgia” che, ancora una volta, dà aiuto ai giovani bellunesi. Quattro i ragazzi con certificazione di disabilità...

Sentieri sulle Dolomiti bellunesi. Sabato 23 luglio 11:55 Rai Uno Linea Verde

Lino Zani e Margherita Granbassi, conduttori di Linea Verde Sentieri, sono arrivati lunedì sulle Dolomiti Bellunesi per raccontare il territorio nel nuovo format di...
Share