13.9 C
Belluno
sabato, Giugno 25, 2022
Home Sport, tempo libero Dolomiti Bellunesi, sconfitta di misura a Levico

Dolomiti Bellunesi, sconfitta di misura a Levico

Gol subìto in rovesciata e rigore parato: la trasferta trentina è stregata

LEVICO TERME-DOLOMITI BELLUNESI 1-0

GOL: st 4′ N. Santuari.

LEVICO TERME: Rosa, Davi, Pettinà, G. Santuari (st 25′ Pezzuti), Cicagna, Scaglione, Torregrossa (st 25′ Grezzani), Rinaldo (st 1′ N. Santuari), Sinani, Vinciguerra (st 30′ Orsega), Papi (st 43′ Gasperotti) (a disposizione: Circio, Ceraso, Fontana, Anymah). Allenatore: C. Rastelli.

DOLOMITI BELLUNESI: Lombardi, Gjoshi (st 19′ Sommacal), Mosca, De Leo, Teso, Petdji, Onescu, De Carli (st 15′ De Paoli), Posocco (st 15′ Raimondi), Episcopo, Cossalter (a disposizione: Masut, Toniolo, Tibolla, Fremiotti, Piazza, Ballestin). Allenatore: R. Lauria.

ARBITRO: Gianluca Li Vigni di Palermo (assistenti: Mattia Bettani di Treviglio e Simone Severini di Seregno).

NOTE. Ammoniti: De Carli, Cicagna, Rinaldo, Rosa, Pezzuti. Espulso: st 46′ N. Santuari (gioco violento). Angoli: 7-3 per la SSD Dolomiti Bellunesi. Recupero: pt 1′; st 5′.

Gara stregata a Levico Terme, dove la SSD Dolomiti Bellunesi rimedia una sconfitta di misura nel recupero della prima giornata di ritorno. A decidere non è un semplice e banale gol: è un capolavoro, una prodezza balistica di Nicolas Santuari, autore di una spettacolare rovesciata in apertura di ripresa. È la rete che decide l’incontro: l’unica di giornata, nonostante i vari tentativi di arrivare al pareggio da parte del gruppo di Lauria. Uno, in particolare, nel finale di partita, quando l’arbitro decreta la massima punizione: dal dischetto, però, Raimondi si fa ipnotizzare da Rosa, che si tuffa sulla sua sinistra e neutralizza. In Trentino matura così la settima sconfitta in campionato: la seconda nel 2022, dopo quella di Arzignano. Ma in classifica non cambia nulla, nel senso che Stefano Mosca e compagni rimangono in sesta posizione, a -4 dalla zona playoff. E domenica torneranno a esibirsi al polisportivo di Belluno: avversario di turno, il San Martino Speme.

RIENTRA MOSCA – A proposito di Mosca, rispetto al confronto dello scorso weekend, a Este, torna a disposizione il terzino (e capitano, in assenza di Corbanese): davanti sono confermati Posocco e Cossalter e Raimondi si accomoda inizialmente in panchina, lasciando spazio a Episcopo, che agisce dietro le punte. Il primo tempo è nel segno dell’equilibrio: molto tattico, combattuto, con poche occasioni da entrambe le parti e le difese a dominare sugli attacchi. Insomma, serve una giocata per spezzare lo 0-0. E, puntuale, arriva in apertura di ripresa: la sforna il neo entrato Nicolas Santuari, dopo 4 giri di lancette. E la SSD Dolomiti Bellunesi è costretta a inseguire. Ma non demorde e ci prova con Cossalter, che calcia alto sulla “spizzata” di Onescu, mentre a Raimondi viene annullato l’1-1 per posizione di fuorigioco. Lo stesso Raimondi è lo sfortunato protagonista di un penalty che De Paoli è abile a conquistare: la parata di Rosa vale almeno quanto la rovesciata di Santuari (che verrà poi espulso nel recupero). E regala al Levico i tre punti.

DISPIACERE – «È la partita in assoluto nella quale sono più dispiaciuto – argomenta mister Renato Lauria – perché per noi era particolarmente importante. Ci poteva garantire un salto in avanti, anche in termini di maturità. Dopo un ottimo tempo, abbiamo preso un gol in seguito a un gravissimo errore in uscita: è l’ennesimo regalo che facciamo. E ha condizionato l’intero secondo tempo. Poi segnare è diventato difficile, col Levico a difendere in dieci sotto la linea della palla. La stanchezza per il doppio impegno settimanale? Non c’entra: abbiamo corso, ci abbiamo provato. La realtà è che dobbiamo ancora maturare».

Share
- Advertisment -

Popolari

Tutto quello che c’è da sapere sul Nevegal * di Jacopo Massaro

"Circa 20 giorni fa abbiamo ufficialmente portato a casa 300.000 euro da parte della Regione per lo sviluppo del Nevegal". Ne dà notizia Jacopo Massaro...

La Leggenda di Bassano, prima tappa

Dopo il ritrovo per le verifiche in Villa Ca’ Cornaro di questa mattina e un veloce brunch ad anticipare il saluto del presidente del...

Il sindaco di Belluno De Pellegrin ha consegnato copia della Costituzione ai neo diciottenni alla Sagra del Campanot

Ieri sera, giovedì 23 giugno, il sindaco Oscar De Pellegrin ha accolto l'invito della Pro Loco Pieve Castionese, impegnata nella sagra del Campanot. Come da...

Detenzione e spaccio di stupefacenti. Un ventenne agli arresti domiciliari

La sera di mercoledì 22 giugno, la Squadra Mobile e le Volanti della Questura di Belluno hanno arrestato un giovane per detenzione di stupefacenti...
Share