13.9 C
Belluno
sabato, Novembre 26, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Cristina Da Rold finalista per l'Italia al Premio europeo per il miglior...

Cristina Da Rold finalista per l’Italia al Premio europeo per il miglior giornalista scientifico

Cristina Da Rold, giornalista freelance bellunese, vincitrice ad aprile del Premio nazionale dell’Associazione giornalisti scientifici italiani SWIM per l’eccellenza nel giornalismo scientifico è la candidata per l’Italia del Premio europeo per il miglior giornalista scientifico. Il concorso è indetto congiuntamente dalla Federazione Europea per il giornalismo scientifico (European Federation for Science Journalism, EFSJ) e dalla Association of British Science Writers.

Cristina ha pubblicato una serie di articoli e dati relativi al coronavirus. In particolare “Aiutateci a mappare chi condivide e cosa” sul quotidiano economico Il Sole 24 Ore e “Come funziona un reparto di terapia intensiva e I dati della discordia sulla pandemia in Italia” su Le Scienze.

Insieme a lei in finale sono state scelte le giornaliste Hristio Boytchev, Germania, (per “Exclusive: Doctors systematically conceal conflicts of interest”, Buzzfeed e “Mobbing in Science”, Buzzfeed) e Polina Loseva, Russia, (per “CoV is in the Air”, N+1, “Vaccine-less”, N+1, “The most dangerous man in the world”, N+1).
L’annuncio del vincitore avverrà durante una cerimonia pubblica che precederà l’inizio dell’assemblea generale dell’EFSJ, convocata per martedì 14 settembre alle ore 18:00.

Cristina Da Rold è data-journalist freelance e consulente nell’ambito della comunicazione digitale. Specializzata in giornalismo sanitario data-driven principalmente su Infodata – Il Sole 24 Ore, su temi prevalentemente legati alla sanità pubblica, all’epidemiologia, alle disuguaglianze sociali e al gap di genere.
Dal 2015 è consulente per la comunicazione/social media per l’Ufficio italiano dell’Organizzazione Mondiale della Sanità, con sede a Venezia.
Collabora con alcune riviste mediche specialistiche per Il Pensiero Scientifico Editore, con cui ha pubblicato nel 2015 il libro “Sotto controllo. La salute ai tempi dell’e-health”. Nel 2019 ha messo a punto l’HealthCom Program, il primo corso in Italia, sulla comunicazione sanitaria sui social media, giunto nel 2021 alla terza edizione.

Share
- Advertisment -

Popolari

Hanno calato la maschera. L’Epifania della Verità * di Filiberto Dal Molin

Al Politecnico di Torino è stato annullato il grande Convegno “Poli-covid-22 salute, scienza e società alla prova della pandemia” per un bilancio scientifico sui...

CortinAteatro, un inverno spettacolare a Cortina d’Ampezzo

La rassegna, promossa e sostenuta dal Comune di Cortina D’Ampezzo e organizzata da Musincantus, torna all’Alexander Girardi Hall con un ricco cartellone per il...

Misurina, Istituto Pio XII. Zanoni (PD): “Regione scongiuri la chiusura”

"La perdita di questo punto di riferimento sanitario per bambini e adolescenti affetti da malattie respiratorie sarebbe pesantissima. L'Istituto Pio XII di Misurina è...

Come la moda crea cultura e innovazione: arte, design, chimica e meccatronica protagonisti del 5° Mastertech di Verona

Verona, 25 novembre 2022 – L’industria del Tessile, Moda e Accessorio Made in Italy è un asset strategico per il Paese non solo per...
Share