13.9 C
Belluno
sabato, Ottobre 1, 2022
Home Lavoro, Economia, Turismo Wanbao-Acc: il sindacato si divide. FimCisl ritira la propria delegazione

Wanbao-Acc: il sindacato si divide. FimCisl ritira la propria delegazione

“Da alcuni articoli oggi apparsi sui giornali risulta che lunedì a Mestre il segretario della Fiom Cgil Bona Stefano incontrerà il governatore Luca Zaia per discutere della delicata vertenza di Wanbao-ACC. L’invito del presidente della Regione è rivolto naturalmente a tutte tre le sigle sindacali FIM FIOM e UILM unitamente a tutti i rappresentanti dei lavoratori dell’azienda, prassi tanto consolidata da non aver mai avuto alcuna eccezione. La FIM CISL di Belluno e Treviso ritiene di fondamentale importanza il ruolo del governatore Luca Zaia come interlocutore del ministro Giorgetti e lo ringrazia per la sua pronta e mai mancata disponibilità. Ma non può permettere che una vicenda così importante possa essere usata per bassa propaganda da parte di una organizzazione sindacale”.

A sostenerlo sono Mauro Zuglian, Rsu FIM CISL e Alessio Lovisotto, segretario generale Fim Belluno Treviso

“I lavoratori e lavoratrici esigono rispetto ed esigono altrettanto rispetto i componenti della RSU aziendale. È richiesta alle organizzazioni sindacali una assoluta serietà ogni qualvolta si crea, gestisce e comunica un’iniziativa a nome e per conto di tutti i lavoratori, questo non può e non deve mai virare verso facili e deplorevoli personalismi.

Abbiamo continuato a tenere una salda e duratura unità sindacale – proseguono i sindacalisti della Cisl –  che si è tradotta in unità di tutti i lavoratori attorno ad un obiettivo comune senza mai cadere in rivendicazioni di bandiera, questo è lo spirito con cui la FIM CISL si è sempre messa a disposizione nel promuovere e poi condividere spese ed oneri di questa lunga e travagliata vertenza sindacale.

FIM CISL e la RSU pertanto non possono assecondare e lasciar correre atteggiamenti che minano la credibilità di tutto il mondo sindacale nei confronti delle istituzioni, dei lavoratori e dell’opinione pubblica.

Pertanto la FIM CISL ritira la propria delegazione e non parteciperà all’incontro, ma continuerà a lavorare per assicurare un futuro a 309 famiglie con la convinzione assoluta che la soluzione passi attraverso l’impegno e il rispetto di tutti e non per la gloria di qualcuno”.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Presentata ieri al Centro congressi Giovanni 23mo la nuova guida rossa Belluno città splendente

Ha avuto luogo ieri, venerdì 30 settembre al Centro Giovanni XXIII di Belluno, la presentazione della guida “Belluno città splendente. Storia, architettura, arte” tanto attesa dalla...

Andre Fiocco è il nuovo segretario provinciale della Cgil Funzione Pubblica. Subentra a Gianluigi Della Giacoma

Oggi, a Sedico, presso il Centro Formazione e Sicurezza, è stato eletto il nuovo Segretario Generale della Fp-CGIL di Belluno. Le delegate e i delegati...

Tornano in vigore da domani a Belluno le inutili ordinanze anti smog

Belluno, 30 settembre 2022 - Entrano in vigore da domani, sabato 1 ottobre, le due nuove ordinanze comunali “antismog” (N.358 “Misure di limitazione della...

Si apre “Uno sguardo Comune”. Progetto contro l’isolamento degli anziani di Val di Zoldo

Contrastare l’isolamento fisico e tecnologico degli anziani della Val di Zoldo: questo lo scopo del progetto “Uno sguardo Comune - Rete di collaboratori familiari...
Share