13.9 C
Belluno
mercoledì, Giugno 23, 2021
Home Cronaca/Politica Stato manutentivo del Ponte della Vittoria. Interrogazione del consigliere Fabio Bristot (Rufus)

Stato manutentivo del Ponte della Vittoria. Interrogazione del consigliere Fabio Bristot (Rufus)

Il consigliere comunale di opposizione Fabio Bristot (Rufus), ha presentato un’interrogazione per conoscere lo stato complessivo in cui si trovano alcuni ponti del territorio del Comune di Belluno. In particolare il Ponte della Vittoria, simbolo della Città di Belluno.

Fabio Bristot

Il consigliere Bristot chiede anche notizie sulle seguenti situazioni:
– il Ponte sul Rio Reju, chiuso da tempo immemorabile e che spezza il collegamento
diretto con il Castionese e, viceversa, dallo stesso verso Ponte nelle Alpi (nda: nel
dicembre 2018 l’Assessore Giannone parlando dell’assegnazione dell’incarico
progettuale ne parlava come cosa fatta da li a pochi mesi… siamo già a due anni e
mezzo dopo!!);
– il Ponte sul Rio Veneggia, le cui spallette non a norma (sia per altezza sia e
soprattutto per il materiale/componenti e la tecnica realizzativa usata) e i cui varchi,
solo recentemente parzialmente chiusi con new jersey in cemento, non hanno
impedito due gravissimi incidenti (un ferito ricoverato in condizioni disperate e un
morto, entrambi precipitati nella sottostante scarpata).

E soprattutto sulle condizioni del Ponte della Vittoria, quale simbolo storico della Città di Belluno, oltre che manufatto di valore artistico, architettonico e ormai anche
paesaggistico.

“preso atto – scrive Fabio Bristot – della funzione ancora importante che detiene in relazione alla viabilità e mobilità per la Città di Belluno;
considerato che ho avuto modo di constatare direttamente le oggettive condizioni Ponte
della Vittoria, più volte di persona (come da allegata documentazione fotografica che pone
in evidenza non solo problemi alle spallette e alle componenti delle stesse, ma anche e
soprattutto) e indirettamente, sollecitato da alcuni tecnici seriamente preoccupati per la
pessima manutenzione in cui versa il manufatto soprattutto in relazione agli elementi che
sorreggono l’impalcato;
rilevato che, per quanto di mia conoscenza, non sono previsti nel Piano Triennale delle
OO.PP. interventi di sorta;
biasimato il fatto che in questi anni non sarebbe stata neppure presa in considerazione
l’urgente necessità di effettuare almeno una documentazione fotografica e un monitoraggio
preliminare sulle condizioni in cui versa nel complesso il predetto Ponte della Vittoria;
tutto ciò premesso, si chiede gentilmente di conoscere con estrema urgenza:
➢ se nei quasi 95 anni di vita del ponte si siano mai registrati problemi di natura statica e/o
problematiche minori legate alle spallette e/o ad altri elementi decorativi quali fregi,
simboli, targhe, ecc.;
➢ quali siano state le opere e/o l’attività manutentiva effettuata e in che periodi la stessa è
stata prodotta;
➢ se vi siano dei sistemi di monitoraggio già attivi quali vetrini, gps e similari e se presenti,
quali esiti hanno sino ad ora determinato;
➢ come mai negli ultimi 15 anni è stato appesantito con almeno + 90/100 q.li derivati dalla
posa del tappeto d’usura che in alcune sezioni è allo stesso piano di campagna del
marciapiede;
➢ se all’atto della posa dei cavidotti dell’illuminazione effettuata nel 2017 possano essere
state compromesse alcune strutture e componenti;
➢ se siano stati commissionati studi e/o consulenze nel breve periodo (2019/2021) allo
scopo di verificare la complessiva sicurezza del manufatto e il più generale stato
manutentivo;
➢ se siano stati notiziati gli Enti preposti alla tutela del manufatto.
Senza retorica di sorta, ma ritengo di poter affermare con forza che il Ponte della Vittoria
debba essere posto al centro dell’attenzione dell’Amministrazione del Comune di Belluno
(… assieme alla realizzazione del nuovo ponte in sostituzione del bailey) e richiedere tutte
le conseguenti azioni rigorose del caso perché la Citta di Belluno possa sempre più
identificarsi in uno dei propri simboli che, ahi noi, oggi versa in uno stato di salute pessimo.
Non basterà neppure sostenere “il ponte è sicuro” (serve in ogni caso dimostrarlo con le
perizie/studi del caso) poiché, oltre ad un manufatto certamente sicuro, i cittadini di
Belluno vogliono avere anche un ponte ben mantenuto e bello, per quanto banale possa
sembrare questo aggettivo”.

Share
- Advertisment -

Popolari

Cento anni del Trenino delle Dolomiti: i radioamatori del Cadore e di Brunico portano le celebrazioni in tutto il mondo

“È stata un’esperienza bellissima; organizzare un’attività radioamatoriale congiunta tra le sezioni ARI Cadore e Brunico in occasione dei Campionati Mondiali di Sci a Cortina...

Mask to Ride. Parte il nuovo tour di Alvaro Dal Farra, 7mila Km in 12 giorni

Dopo MBE si parte con Mask to Ride. E' iniziata finalmente l'estate di Alvaro Dal Farra, che appena rientrato dal Motor Bike Expo di...

Escursionista scivola dagli Sfornioi e perde la vita

Val di Zoldo (BL), 23 - 06 - 21   Poco prima delle 14 la Centrale del 118 è stata allertata dai compagni di un'escursionista...

Diffamazione a mezzo stampa: incostituzionale il carcere obbligatorio. Compatibile solo nei casi di ecceziionale gravità

Roma, 22 giugno 2021 - La Corte costituzionale ha esaminato oggi le questioni sollevate dai Tribunali di Salerno e di Bari sulla legittimità costituzionale...
Share