13.9 C
Belluno
venerdì, Maggio 7, 2021
Home Prima Pagina Gara del gas. Indagine della Procura nei confronti del sindaco di Feltre...

Gara del gas. Indagine della Procura nei confronti del sindaco di Feltre Paolo Perenzin. Precisazioni delle opposizioni in consiglio comunale

Feltre, 15 aprile 2021 – In relazione alla incresciosa vicenda che vede coinvolto il sindaco di Feltre Paolo Perenzin (oltre al sindaco di Quero Vas Bruno Zanolla e l’ex senatore ed ex sindaco di Sedico Giovanni Piccoli) per turbativa d’asta all’interno dell’inchiesta relativa alla gara del gas in provincia di Belluno ed a seguito di affermazioni uscite in data odierna sulla stampa locale in cui si afferma che l’intero consiglio comunale di Feltre aveva dato mandato di agire nei confronti della stazione appaltante le opposizioni in consiglio comunale di Feltre precisano quanto segue:

– nel Consiglio Comunale di Feltre del 30 gennaio 2020 l’opposizione dopo approfondita
discussione si è astenuta sulla delibera che prevedeva di dare seguito alle determinazioni
dell’assemblea dell’A.T.E.M del 19 dicembre 2019 (ovvero “l’immediata revoca/ritiro delle
deleghe conferite al Comune di Belluno con la “Convenzione per la gestione delle attività
propedeutiche, strumentali e conseguenti all’affidamento del servizio di distribuzione del gas naturale nei territori dei Comuni appartenenti all’Ambito territoriale “Belluno) in quanto a nostro parere durante la discussione stessa non venivano prodotti argomenti sufficienti per potere agire in tal senso anche alla luce della convenzione che il Comune di Feltre, come tutti gli altri Comuni della Provincia di Belluno metanizzati e che non avevano il possesso delle reti, prevede all’articolo 10: “Le parti danno atto che la presente convenzione trova fondamento in disposizioni di Legge e di Regolamento da ottemperare con tempestività e che pertanto non è consentito il recesso nel corso della vigenza della convenzione”.

Al momento evitiamo quindi, fintanto che le parti in causa non preciseranno la loro
posizione, di commentare la vicenda anche alla luce della nostra posizione espressa in tempi non sospetti, auspicando che le cose si risolvano nella maniera più rapida possibile e tutto sia chiarito nelle sedi opportune dando massima fiducia all’opera dei magistrati.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Efficientamento energetico, dissesto idrogeologico e sicurezza stradale. Belluno, Zoppè e Limana assegnatari di 384.640 euro

Belluno, Zoppè di Cadore e Limana sono i tre comuni del Bellunese tra i primi assegnatari dei fondi del Bando per l'efficientamento energetico. Secondo...

Fondo per i comprensori sciistici. De Carlo: “Soddisfatti, ma il provvedimento è troppo sbilanciato verso il Trentino Alto Adige”

“Abbiamo cercato di migliorare il Fondo per la montagna previsto dal Decreto Sostegni, provando a riequilibrare la ripartizione delle risorse su tutte le regioni,...

Fitoche, un progetto per salvare la montagna veneta, gli allevamenti e le produzioni

Il presidente Floriano De Franceschi: "un'iniziativa trasversale, con partner i cinque caseifici veneti di montagna, gli allevamenti ed il mondo della ricerca universitaria" Vicenza, 7...

Nuovo punto vaccinale a Sedico con Luxottica

Belluno, 7 maggio 2021 – L’Ulss Dolomiti, Comune di Sedico e Luxottica hanno definito congiuntamente un percorso collaborativo per attivare un nuovo Centro vaccinale...
Share