13.9 C
Belluno
martedì, Aprile 20, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli "Neve. Il viaggio che sei per me", cortometraggio in Video8 di Alessia...

“Neve. Il viaggio che sei per me”, cortometraggio in Video8 di Alessia Buiatti, con Giusy Buscemi e Emma Frison

Belluno, 25 marzo 2021 – E’ stato presentato stamane “Neve. Il viaggio che sei per me”, il cortometraggio in Video8 di Alessia Buiatti, con Giusy Buscemi e Emma Frison.

E’ la storia di una madre e la figlia, che compiono un viaggio in automobile verso una meta ignota. È inverno, la figlia tiene in mano una telecamera Video8 e riprende tutto quello che succede.
Il tempo e lo spazio sono sospesi. È un ricordo. Un sogno. Un pensiero. Un fatto realmente accaduto. È solo loro. È di tutti. La madre è stanca e disperata; la figlia cerca di alleggerire il suo dolore. Risalgono le Dolomiti lasciandosi alle spalle la città, le strade, la presenza umana.
Arrivano infine in alta montagna, dove una chiesetta antica le sta aspettando.
Un pezzo della loro vita finisce, fra il candore della neve.

l cortometraggio è stato girato nei giorni 1/2/3 marzo 2021 in Provincia di Belluno e in particolare a Feltre, Lago di Santa Croce, Ponte nelle Alpi, Longarone, Soverzene, Agordo,
Comelico Superiore.

“Il film si chiude  su da noi in Comelico, alla chiesa di San Leonardo di Casamazzagno, uno dei luoghi più suggestivi, un vero e proprio balcone sulla nostra bellissima valle”. Ha detto Viviana Ferrario, professore di Geografia del paesaggio all’Università Iuav di Venezia e presidente della Fondazione Comelico Dolomiti, tra i sostenitori di questa iniziativa artistica. “Sono particolarmente orgogliosa che un angolo del Comelico faccia da sfondo al momento culminante del film. Mi piace pensare che non si sia trattato di uno sfondo inerte, di un semplice fondale. Forse il nostro San Leonardo – ma qui è solo Alessia che può dircelo – potrebbe aver contribuito ad ispirare il senso stesso del film, il suo messaggio artistico.
In questo momento storico così difficile, in cui il dolore è così vicino a tanti di noi, abbiamo bisogno di questi luoghi speciali, dove qualcosa tocca le nostre corde profonde, luoghi che ci aiutano a mettere in ordine i nostri sentimenti e i nostri pensieri. Ho sempre pensato che San Leonardo sia un luogo così, un luogo speciale.
E credo lo sia per tante persone. Di certo lo è per e grazie ai volontari, che si prendono amorevolmente cura della chiesa, in particolare Bruno e Marilisa, e poi Valente e Giovanni che mantengono il troi, l’antico sentiero scavato nei secoli dai nostri padri e dalle nostre madri in mezzo ai prati, che permette di raggiungere San Leonardo a piedi, dai paesi vicini. E tutta la comunità perché quando c’è bisogno per San Leonardo nessuno dice di no.
Ma non è solo per San Leonardo che il Consiglio di Amministrazione della Fondazione ha deciso di sostenere il film. C’è di più: come Fondazione crediamo fermamente che l’espressione artistica sia essenziale per il benessere e il futuro della nostra società, soprattutto in tempi come questi. Perché l’arte porta a galla il nostro istinto riflessivo, ci costringe a guardare e pensare, magari anche attraverso percorsi mentali non razionali. Attraverso il finestrino della macchina si vedono i nostri paesaggi: un viaggio nel paesaggio alpino, il paesaggio alpino che porta in sé i valori del passato e incorpora via via quelli nuovi, che in questo film assume un potere rigenerante, spinge a lasciarci alle spalle il dolore per guardare fiduciosi al futuro”.

Alessia Buiatti (Regista)
Alessia è nata il 12 gennaio 1978 a Conegliano (TV) e attualmente vive a Belluno.
Laureata in Scienze della Comunicazione all’Università dello Iulm ha lavorato come giornalista presso Confindustria Belluno e ha ricoperto incarichi professionali nel campo della comunicazione d’impresa per testate e aziende, tra cui Il Sole 24 Ore, Luxottica Group Spa, Ministero dell’Ambiente, Unifarco SpA. Ha insegnato Comunicazione presso il Liceo Leonardo Da Vinci di Belluno. Dal 2017 si dedica esclusivamente al cinema.
Anno 2018: soggetto e sceneggiatura di “Soli, Insieme”, cortometraggio sui giovani hikikomori, prodotto da Emera Film e Fare Cinema, distribuito da Premiere Film.
Anno 2019: soggetto e sceneggiatura de “L’Aurora” vincitore di un finanziamento dal Dipartimento Pari Opportunità prodotto da Kublai Film per Spazio Donna Onlus.
Anni 2019/2020: sceneggiatura e regia del primo episodio della trilogia cinematografica “Il tempo e i giorni”, prodotta dalla Zetagroup.
Anno 2020: scrittura e sviluppo di due documentari su temi di attualità con case di produzione di Roma.
Anno 2021: sviluppo e produzione di “Neve”, cortometraggio su nastro magnetico con Giusy Buscemi e Emma Frison.

CAST
Giusy Buscemi (Un passo dal cielo, Il giovane Montalbano, Il paradiso delle signore)
Emma Frison (Il tempo e i giorni)

CREW
Sceneggiatura e regia: Alessia Buiatti
Fotografia: Lorenzo Pezzano
Musiche originali: Dimartino (Sony ATV)
Montaggio: Davide Vizzini
Costumi e trucco: Roberta Galesso
Scenografia: Paolo Bandiera
Fonico presa diretta: Marco Zambrano
Fotografa di scena e backstage: Erika Kuenka
Una produzione Buona Visione snc di Laura Sacchetto e Samer Aslan (Padova) in collaborazione con RI-PRESE memory keepers di Giuseppe Ferrari e Nicoletta Traversa (Venezia)

SPONSOR
Il cortometraggio è sto girato grazie ad alcune collaborazioni importanti, enti e società che hanno creduto in Neve e lo hanno sostenuto anche dal punto di vista economico:
Provincia di Belluno – DMO
IMAP srl
Fondazione Comelico Dolomiti – Centro Studi Trasfrontaliero
Comune di Feltre, Assessorato alle Pari Opportunità e CPO

PATROCINI
Comuni di: Feltre, Longarone, Soverzene, Selva di Cadore, Ponte nelle Alpi
Unione Montana Feltrina e Agordina
Con la collaborazione di
Flli De Pra, SMA Service, Maja Dress

POST PRODUZIONE
Il montaggio sarà effettuato digitalizzando il nastro magnetico. Sarà riservata particolare cura al sound design e alla colonna sonora: trattandosi di un film minimale, in cui tutto si esprime nel rapporto fra madre e figlia e nel viaggio, musica e suoni saranno particolarmente importanti nel veicolare gli stati d’animo e il messaggio profondo.
È inoltre previsto in post produzione un intervento a mano, illustrativo, su nastro che renderà vibrante e unico nel panorama artistico il cortometraggio.

DISTRIBUZIONE
Poniamo grande attenzione alla distribuzione del film. Neve parteciperà ai Festival italiani e stranieri; sarà inoltre proiettato in eventi pubblici e privati organizzati appositamente e verrà anche reso disponibile nelle scuole. Avrà quindi una sua distribuzione su canale Vimeo dedicato e sui social.
La storia del film, il backstage e le foto di scena realizzate durante le riprese avranno il loro spazio mediatico attraverso le pagine social dedicate al film, costantemente aggiornate.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share