13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 24, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Fondazione Teatri delle Dolomiti: Tiziana Pagani Cesa è la nuova presidente

Fondazione Teatri delle Dolomiti: Tiziana Pagani Cesa è la nuova presidente

Tiziana Pagani Cesa

Patrizia Burigo, Tiziana Pagani Cesa e Ivan Borsato i nuovi componenti del comitato di gestione della Fondazione Teatri delle Dolomiti. L’incarico di presidente è stato affidato a Tiziana Pagani Cesa. I decreti di nomina dei tre rappresentanti, che resteranno in carica fino al termine del mandato del primo cittadino sono stati firmati oggi dal sindaco Jacopo Massaro.

I componenti
I tre nuovi rappresentanti del Comune di Belluno in Fondazione Teatri delle Dolomiti sono Patrizia Burigo, 64 anni, laureata in sociologia a Trento, insegnante in pensione; Tiziana Pagani Cesa, 66 anni, laureata in Storia e filosofia a Bologna, già dirigente industriale presso la Fonderia Artistica Venturi Arte di Bologna e in pensione dal 2016, anno di ritorno a Belluno; Ivan Borsato, 47 anni, avvocato specializzato in diritto del lavoro, ha anche partecipato a numerosi concorsi letterari locali e nazionali dedicati alla poesia ottenendo diversi riconoscimenti.

«In questo lungo periodo post Covid, non è stato semplice lavorare all’individuazione di un comitato di gestione che, visti lo spessore e le capacità dei precedenti componenti, avesse competenze di altissimo livello e con caratteristiche personali che si potessero integrare. – spiega Massaro – Dopo un lavoro complicato, che ha visto impegnati la giunta, i consiglieri comunali e lo stesso consiglio uscente della Fondazione, siamo riusciti a comporre una terna di elevata qualità, con competenze di tipo manageriale, giuridico e culturale e con legami col mondo della cultura locale. È un consiglio che lavorerà in continuità con quello uscente, cui siamo grati per l’eccellente lavoro svolto e per la disponibilità data nell’affiancamento a questo nuovo gruppo nella fase di riavvio dell’attività. Le sfide sono moltissime: da un lato la riapertura dei contenitori culturali e la ripresa delle iniziative, che in questo periodo di emergenza sanitaria richiedono una vera e propria rivoluzione organizzativa; dall’altro, l’organizzazione di importanti eventi e l’apertura di Palazzo Bembo con l’allestimento del museo archeologico».

Share
- Advertisment -




Popolari

Infortuni sul lavoro in Veneto legati al covid: Verona la più colpita. Da inizio pandemia più di 14mila lavoratrici contagiate dal virus

I dati statistici dell'Osservatorio Sicurezza sul Lavoro Vega Engineering di Mestre: il rischio di mortalità in Veneto continua ad essere tra i più bassi...

Recuperato nella notte un escursionista in Civetta

Val di Zoldo (BL), 24 - 09 - 21 Ieri sera attorno alle 20.30 la Centrale del 118 ha allertato il Soccorso alpino della...

Domenica a Casale sul Sile la Festa per la Terra del coordinamento No maxi polo

Domenica 26 settembre 2021, al Parco delle Vecchie Pioppe di Casale sul Sile, si terrà la Festa per la Terra organizzata dal Coordinamento No...

Sabato il via al Giro del Veneto in 20 panini. La grande novità della 17ma edizione di Caseus Veneti

20 concorrenti provenienti da luoghi ed esperienze diversi, accomunati dalla grande professionalità, si sfideranno sabato 25 settembre per eleggere il panino più buono del...
Share