13.9 C
Belluno
venerdì, Settembre 18, 2020
Home Cronaca/Politica Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini a Belluno incontra i candidati del...

Il ministro della Difesa Lorenzo Guerini a Belluno incontra i candidati del Pd alle regionali

Lorenzo Guerini, ministro della Difesa

“La mia presenza qui oggi è un orpello, un ornamento. I protagonisti sono i candidati alle regionali per la lista del Partito democratico, che mettono in campo la loro esperienza e il loro impegno per il territorio”.

Ha esordito così il ministro della Difesa Lorenzo Guerini presente oggi pomeriggio nella sede provinciale del PD in via del Plebiscito 1866 a Belluno, insieme ai candidati Edi Fontana, Maria Teresa De Bortoli, Fabio Candeago, Cristina De Donà e Adis Zatta, l’onorevole Roger De Menech, i componenti della segreteria provinciale e i segretari di circolo.

Nel suo intervento ha ripercorso le difficili tappe della pandemia, le preoccupazioni del governo nel dover assumere quelle decisioni che abbiamo vissuto, con le restrizioni imposte da una emergenza sanitaria inedita, da contemperare con i principi di libertà e democrazia.  Guerini ha accennato alle novità per la montagna e le aree interne contenute nel Piano Nazionale Ripartenza e Resilienza, ora in corso di definizione, per l’utilizzo dei fondi messi a disposizione dall’Unione Europea in seguito alla crisi causata dalla pandemia. “E’ una grande occasione – ha detto il ministro della Difesa – l’Europa mette a disposizione grandi risorse per sviluppare dei progetti”. “Anche il Mes è uno strumento importante per le grandi risorse previste – ha sottolineato Guerini – ad esempio per la sanità e per scelte strutturali, come la mobilità per la montagna, e non solo per le politiche di assistenza che comunque si erano rese necessarie”.

“Credo molto nell’autonomia – ha detto ancora il ministro – che, se correttamente intesa, è utile al Paese. A condizione che non sia sostitutiva di una centralità con un’altra”.

L’incontro è stato anticipato con gli interventi della segretaria provinciale del Pd Monica Lotto dell’onorevole Roger De Menech e dei candidati. Monica Lotto ha ricordato le proposte del Pd per contrastare lo spopolamento, con particolare riferimento alla Legge 25 del 2014 rimasta inattuata dall’inerzia della Regione. Anche Edi Fontana ha ripreso la questione della Legge 25/2014 disattesa da 6 anni, che “dovrà essere la madre di tutte le battaglie”. Maria Teresa De Bortoli ha ricordato la tempesta Vaia “essa ci ha insegnato che se ci fosse stata una filiera produttiva nel Bellunese, tutti quegli alberi schiantati sarebbero stati una risorsa per il territorio”. Fabio Candeago ha parlato del depauperamento della sanità, e “della mancanza di una politica di reclutamento di specialisti. Le schede ospedaliere – ha detto – sono una scatola vuota”.  Cristina De Donà ha parlato di attrattività del territorio per sicurezza e vivibilità, e di cultura del dialogo. Adis Zatta ha focalizzato alcuni punti, quali l’attenzione all’ambiente, gli incentivi all’agricoltura e l’innovazione tecnologica con un piano di manutenzioni. L’onorevole De Menech ha sottolineato quanto fatto in relazione all’elettrificazione della Valbelluna, un settore rimasto fermo durante l’amministrazione Zaia.

Qui le dirette Facebook: https://www.facebook.com/robertodenart/videos/2402664766708282

Pubblicato da Roberto De Nart su Venerdì 11 settembre 2020

 

Share
- Advertisment -




Popolari

Green deal Cadore 2030: il nuovo patto per un domani di benessere

“Green deal Cadore 2030” è un progetto ambizioso intrapreso dalla Magnifica Comunità: un Nuovo Patto per il Cadore che ha l'aspirazione di coinvolgere tutti i...

Finanziato anche per l’anno scolastico 2020-21 “Investi scuola”. Padrin: «Uno strumento indispensabile per garantire a tutti il diritto all’istruzione»

Anche per l’anno scolastico 2020/21 è attivo il progetto “Investi scuola”. Grazie al finanziamento del Fondo Comuni di confine e al cofinanziamento di Provincia...

Perde la vita investito da un’auto a Danta

Non ce l'ha fatta Giuseppe Menia Bagattin, 85enne di Danta di Cadore, che nel pomeriggio di ieri è stato investito da un'autovettura condotta da...

Al volante di un’autocisterna con tasso alcolemico di 2,92

E' successo nella tarda serata di ieri sulla strada in località Fiames. I carabinieri della Stazione di Cortina d'Ampezzo hanno deferito in stato di...
Share