13.9 C
Belluno
martedì, Marzo 9, 2021
Home Cronaca/Politica Nevegal, stagione invernale salva. Massaro: «Premiato lo sforzo di tutti. Avanti con...

Nevegal, stagione invernale salva. Massaro: «Premiato lo sforzo di tutti. Avanti con la nuova società»

Jacopo Massaro, sindaco di Belluno

Belluno, 29 ottobre 2019  –  La stagione invernale in Nevegal si farà: la decisione dell’assemblea dei soci dell’Alpe del Nevegal, arrivata in mattinata, viene accolta con soddisfazione dal sindaco di Belluno, Jacopo Massaro, che nella serata di ieri aveva incontrato i soci dell’Alpe, assieme ai presidenti della Prima e Terza Commissione consiliare e altri consiglieri comunali di maggioranza.

«È stato premiato lo sforzo di tutti, del Comune e dei privati: abbiamo lavorato insieme per trovare una soluzione non facile. – commenta Massaro – Le polemiche non pagano, il lavoro di squadra sì: per questo, accogliamo con soddisfazione la decisione dell’Alpe, che con lungimiranza ha approvato l’apertura degli impianti per questa stagione invernale».

Massaro e i consiglieri ai soci dell’Alpe hanno illustrato l’idea generale di costituzione della nuova società misto pubblico-privato e per l’avvio della nuova stagione, «e mi rende felice l’adesione dell’Alpe alla nostra idea di prospettiva alternativa: – spiega il sindaco – in questo modo, non si interrompe l’attività, mantenendo la collocazione del Nevegal sul mercato e garantendo agli operatori un’altra stagione di lavoro. Occorre quindi da subito sederci al tavolo Comune, i nuovi privati e gli attuali proprietari degli impianti per trovare presto le soluzioni tecniche e di dettaglio sui prossimi passaggi».

«La nuova società – conclude Massaro – è l’unica alternativa ora in campo che garantisca continuità all’operatività del Colle: tutte le altre soluzioni impongono passaggi amministrativi che comportano uno stop dai 12 ai 18 mesi, forse anche 24, e questo non possiamo permettercelo. Tutto questo quindi non preclude nulla per il futuro, ma consente di andare avanti senza interruzioni. Spero che con questo risultato si spengano le polemiche e tutti quanti voltino pagina e diano una mano per scrivere la nuova storia del Nevegal».

Share
- Advertisment -

Popolari

Comuni e Recovery Plan. Massaro: «Cambiare le regole o non riusciremo a spendere nulla»

Incontro questa mattina tra i vertici dell'Associazione Nazionale Comuni Italiani e il Ministro alla Pubblica Amministrazione, Renato Brunetta; al centro del confronto, il Recovery...

Festa della Donna e Sex Work: 120.000 donne non sono tutelate in Italia. Pia Covre: “Nessuna donna è colpevole o vittima perché sex worker”

8 marzo 2021 – In Italia si contano almeno 120.000 sex worker e circa 20 milioni di clienti annui. Solo nella dimensione online Escort...

Lupo. Bortoluzzi: «Presenza sempre più vicina alle case, serve un piano di gestione diverso»

«Per la tutela della piccola agricoltura di montagna, degli hobbisti dell’allevamento e anche in ottica di mantenimento del territorio serve un piano di gestione...

Una maxi coperta ai piedi delle Tre Cime di Lavaredo per dire no alla violenza sulle donne

L’associazione UP – I Sogni fuori dal cassetto porta sulle Dolomiti “Viva Vittoria”: progetto d’arte relazionale, già sperimentato in numerose piazze italiane, coinvolgerà numerose...
Share