13.9 C
Belluno
mercoledì, Settembre 28, 2022
Home Cronaca/Politica Politiche 2018. Per una Sinistra rivoluzionaria: il programma dei lavoratori contro il...

Politiche 2018. Per una Sinistra rivoluzionaria: il programma dei lavoratori contro il capitalismo

Il capitalismo è un sistema sociale fallito. Tutte le altre forze politiche lo vogliono preservare e amministrare. Noi pensiamo vada rovesciato. In questi 30 anni tutte le forze politiche ( anche a sinistra) si sono alternate al governo nazionale e/o nelle amministrazioni locali per gestire le politiche antioperaie e antipopolari nell’interesse del capitalismo. Noi siamo l’unica sinistra che non si è mai compromessa nelle politiche dominanti e che le ha sempre combattute a viso aperto.
Per questo vogliamo portare nella prossima campagna elettorale un programma di rivendicazioni che nessun altro partito sostiene:
– LA RIDUZIONE DELL’ORARIO DI LAVORO A 32 ORE SETTIMANALI A PARITA’ DI PAGA E IL RIPRISTINO DELL’ETA’ PENSIONABILE A 60 ANNI (O 35 ANNI DI LAVORO): per ripartire il lavoro tra tutti e tutte, perché nessuno sia privato del lavoro.
– L’ABOLIZIONE DI TUTTE LE LEGGI DI PRECARIZZAZIONE DEL LAVORO DEGLI ULTIMI 30 ANNI: per restituire ai giovani e alle donne la dignità del lavoro e i suoi diritti, contro ogni forma di prestazione servile, ricattata, gratuita.
– L’ANNULLAMENTO DEL DEBITO PUBBLICO VERSO LE BANCHE: per liberare i 70 miliardi annui ( di soli interessi) oggi versati alle banche, a favore di sanità, istruzione, lavoro, diritti.
– LA NAZIONALIZZAZIONE DELLE BANCHE, SENZA INDENNIZZO PER I GRANDI AZIONISTI: per farla finita con lo strozzinaggio del capitale finanziario a danno di lavoratori e popolazione povera.
– LA NAZIONALIZZAZIONE, SENZA INDENNIZZO, A PARTIRE DALLE AZIENDE CHE LICENZIANO O INQUINANO: per difendere i posti di lavoro, riconvertire la produzione, tutelare l’ambiente, contro i saccheggi e le rapine del profitto ( spesso ingrassato da risorse pubbliche).
– UN GOVERNO DEI LAVORATORI, BASATO SULLA LORO FORZA E LA LORO ORGANIZZAZIONE: l’unico governo che possa realizzare queste misure.
A chi obietta che questo è un programma “incompatibile” con le “leggi dell’economia”, rispondiamo che è l’economia CAPITALISTA ad essere incompatibile con la difesa del lavoro, dell’ambiente, della salute, dell’istruzione. Per questo ci battiamo per una alternativa di società, in cui siano i lavoratori a comandare. Perché sia la maggioranza della società a decidere del proprio futuro, non un pugno di capitalisti e di banchieri.

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Suoni per Revine Lago. Appuntamenti con la Musica 2022. Venerdì 30 settembre ore 20:30 Enrica Bacchia Trio

IV rassegna presso Auditorium dell'Incontro Scuola primaria G. Mazzini di Revine Lago. ingresso gratuito Al via Suoni per Revine Lago, la quarta edizione della rassegna...

La Cassa Rurale Dolomiti dona 10mila euro alla delegazione bellunese del Soccorso Alpino. Barattin: “Risorsa preziosa per l’acquisto di nuovi droni e per la...

“Il nostro istituto porta la montagna, e in particolar modo le Dolomiti, nella propria ragione sociale, ma anche in molte delle proprie iniziative imprenditoriali...

Presidenzialismo. Trabucco: “Approccio superficiale”

All'indomani delle elezioni politiche del 25 settembre 2022, il partito di maggioranza relativa (Fratelli d'Italia), in modo pienamente legittimo, ha illustrato uno dei punti...

Riqualificazione energetica dell’edificio Kraller. Saranno riservati 8 alloggi ai lavoratori temporanei

Belluno, 27 settembre 2022 - Via libera oggi in giunta al progetto definitivo/esecutivo di riqualificazione energetica dell’edificio Kraller, in via Lungardo. L’operazione, finanziata dal...
Share