13.9 C
Belluno
mercoledì, Aprile 21, 2021
Home Cronaca/Politica Sanità. La maggioranza vede il traguardo giovedì alle 9 Ulss

Sanità. La maggioranza vede il traguardo giovedì alle 9 Ulss

Consiglio regionale del Veneto
Consiglio regionale del Veneto

Pugno di ferro della maggioranza nella discussione sulla riforma della sanità veneta, in Consiglio regionale. Dopo lo stop alla trattativa annunciato la scorsa settimana, oggi i lavori sono ripresi, con pochi minuti di ritardo sull’orario previsto, andando avanti senza interruzioni, come mai accaduto dall’inizio della discussione sul progetto di legge 23. L’obiettivo, spiega il capogruppo leghista Nicola Finco, è quello di arrivare entro giovedì sera all’approvazione dell”emendamento 1314, il cosiddetto “canguro”, che definisce l”istituzione di nove Ulss, sette provinciali più una Pedemontana e una del Veneto orientale. Il che è possibile perché, secondo i calcoli della maggioranza, all’avvio dei lavori odierni rimanevano all’opposizione 22 ore di interventi.
Il “canguro” ha infatti riscritto l’articolo 12 facendo decadere gli emendamenti ostruzionistici dell’opposizione, che è riuscita a presentare solo una ventina di sub emendamenti nei dieci minuti concessi dal presidente del Consiglio Roberto Ciambetti.
E, se è vero che proprio il tempo ridotto concesso da Ciambetti ha scatenato pi§ di qualche polemica, è anche vero che ha sortito l’effetto desiderato. Perché ora l’opposizione può argomentare quanto vuole, sfruttando ogni minuto di discussione a disposizione per ognuno dei sub emendamenti che ha presentato, ma nulla potrà impedire che giovedì sera si arrivi a votare il 1314, approvando così le nove Ulss. Anche perché le sedute di domani e di giovedì, inizialmente convocate alle 10.30, sono state anticipate alle 9. Un’ora e mezza in più per arrivare con nonchalance a chiudere la partita entro giovedì sera.

E poco importa se poi rimarranno altri articoli da discutere, perché dopo l’Azienda Zero, su cui le trattative si sono già concluse, il pezzo forte della riforma è questo. E poco importano, a quanto pare, anche gli appelli della minoranza e le proposte estreme come quella (fatta prima dal consigliere democratico Claudio Sinigaglia e rilanciata poi da Marino Zorzato di Area Popolare) di ritirare tutti gli emendamenti e approvare la legge in due ore se la maggioranza fosse “tornata alle sette Ulss provinciali”, inizialmente volute dal governatore Luca Zaia e tutt’ora sostenute da alcuni membri della maggioranza, come il relatore del Pdl Fabrizio Boron (Lega Nord).
“La maggioranza è ostaggio di quattro o cinque dei suoi, altrimenti saremmo già d’accordo per le sette Ulss”, afferma Zorzato, mentre il dem Piero Ruzzante prova a usare il regolamento per spaccare la maggioranza chiedendo il voto segreto per il sub emendamento di opposizione che prevede l”istituzione di sette Ulss. Ma Ciambetti si dimostra inflessibile e procede spedito, mentre il clima si scalda e il consigliere tosiano Andrea Bassi si fa riprendere formalmente più volte. I lavori di oggi dovrebbero terminare tra le 19.30 e le 20, per riprendere poi domani alle 9. Senza sorprese, sostiene Ciambetti, a meno che la minoranza non decida di accorciare i tempi e ritirare i sub emendamenti per arrivare prima all’ormai inevitabile approvazione del 1314.
(Fat/ Dire)

Share
- Advertisment -

Popolari

Nuovo Commissario per la gestione post Vaia. Scarzanella: «Soragni figura di rilievo, ora un ragionamento condiviso con le imprese»

Ugo Soragni è il nuovo Commissario delegato per l'emergenza legata alla tempesta Vaia. Già direttore dei Musei del ministero dei Beni Culturali, raccoglie il...

Avvicendamento alla Lega giovani: Paolo Luciani lascia, entra Marco Donno

Belluno, 20.4.2021 - Cambio al vertice della Lega Giovani della Provincia di Belluno. Il coordinamento provinciale giovanile leghista si aggiorna dopo quattro anni per...

Ulss Dolomiti. Monoclonali: 23 dosi somministrate

Continua, in Ulss Dolomiti, la terapia contro il covid attraverso l’uso dei monoclonali. I risultati sono soddisfacenti. Ad oggi sono state somministrate dalla UOC...

Da lunedì tutti a scuola, didattica in presenza al 100%. Cna Bus Fita Veneto: i bus ci sono. Scopel: didattica al 75% con capienza...

Marghera, 20 aprile 2021. Sono 350 in Veneto le imprese che si occupano di trasporto di persone su gomma, iscritte nell'Albo Regionale, per un...
Share