13.9 C
Belluno
giovedì, Ottobre 22, 2020
Home Lavoro, Economia, Turismo India, il mercato del lusso vuole l'Italia: il Veneto fra le regioni...

India, il mercato del lusso vuole l’Italia: il Veneto fra le regioni preferite. Boom di richieste per immobili italiani (+ 83%)

villa emo treviso - CopiaGli indiani benestanti vogliono investire in Italia: i budget a disposizione sono più alti di quelli inglesi, i maggiori potenziali acquirenti immobiliari. Superano in percentuale addirittura i budget stellari degli Emirati Arabi. La domanda di alta fascia in arrivo dall’oriente cambia un po’ le carte in tavola e gli operatori immobiliari italiani devono esser pronti a questa nuova sfida. Soprattutto per gli agenti immobiliari e anche per quei privati che in Veneto, regione preferita dai potenziali compratori esteri, hanno immobili da vendere: secondo questo trend le opportunità di compravendita sarebbero in crescita.

Dal report di Gate-away.com, il portale dedicato agli stranieri che desiderano comprare una seconda casa in Italia, l’India risulta una piazza strategica che non può essere ignorata, con una crescita delle istanze dell’87% rispetto al 2014 e un valore medio degli immobili richiesti pari a 680mila euro. Nella classifica delle preferenze per le richieste in arrivo dall’India, il Veneto è fra le prime cinque regioni più ricercate, dopo Toscana, Liguria, Puglia e Abruzzo.

“L’interesse manifesto per il nostro Paese – commenta Simone Rossi, direttore generale di Gate-away.com – rende necessario per gli operatori immobiliari spingere sull’internazionalizzazione e aumentare la propria visibilità all’estero. Le piazze strategiche dei paesi emergenti muovono volumi d’affari importanti: un’occasione da non perdere. Per questo, nelle nostre attività abbiamo iniziato ad includere accordi e partnership con grandi realtà internazionali, come quella con Irex india, fra le più importanti exhibition di settore dedicata all’élite e ai compratori del lusso, che terrà a Nuova Delhi a dicembre. E sempre nell’ottica della promozione della “destinazione Italia”, va considerata la diffusione di dati e report che possono indicare i trend del settore. Questo è un grande sforzo che facciamo per supportare i professionisti italiani, affinché aumentino la loro attività di marketing oltre i confini nazionali, viste le evidenti difficoltà del nostro mercato interno”.

“Per l’India – sottolinea Walter Di Martino, responsabile marketing di Gate-away.com – i luoghi e i budget consistenti suggeriscono investimenti orientati al lifestyle italiano conosciuto all’estero: il Veneto riesce a ritagliarsi una fetta consistente di richieste da parte degli indiani, che dimostrano di avere una larga disponibilità economica. Basti pensare che quasi il 15% delle richieste è per proprietà oltre i 500mila euro, ma allo stesso tempo oltre il 65% è diretto ad un budget sotto i 250mila euro. La domanda differenziata mette in condizione tutti i possessori di immobili di avere una ulteriore chance di vendita”.

Share
- Advertisment -


Popolari

Zaia presenta la giunta al consiglio regionale: 60mila posti di lavoro a rischio. Questa sarà una legislatura sociale

Venezia, 21 ottobre 2020  “Lavoro, economia, occupazione e servizi sociali saranno, oltre alla sanità, la vera sfida per questa giunta. Una sfida che si...

Ultimissime dai carabinieri

I carabinieri di Cencenighe hanno denunciato per detenzione di sostanza stupefacenti due fratelli agordini di 24 e 25 anni. La perquisizione fatta nella giornata...

Confermata l’Ex tempore di scultura in centro Belluno

All’insegna della prudenza, con qualche doverosa rinuncia, lo svolgimento dell’Ex Tempore di Scultura su Legno è confermato. Consorzio e Amministrazione Comunale hanno condiviso l’opportunità di...

Chiuse le elementari di Cortina. Trasferiti 10 ospiti dal Centro servizi di Ponte nelle Alpi. Nuove modalità di accesso ai drive-in

Quattro maestre della scuola primaria "Duca d'Aosta" di Cortina d'Ampezzo sono risultate positive al covid, pertanto il sindaco Gianpietro Ghedina ha pubblicato oggi l'ordinanza...
Share