13.9 C
Belluno
giovedì, Giugno 20, 2024
HomePausa CaffèAssicurazioni sci: a cosa servono e cosa offre il mercato

Assicurazioni sci: a cosa servono e cosa offre il mercato

Come ogni anno, anche per il 2015 la stagione sciistica è già cominciata da un pezzo e gli appassionati di sport invernali (soprattutto di sci e snowboard) si stanno già preparando a sfidare la neve e ad affrontare percorsi semplici o tortuosi. Prima di partire, però, è bene ricordare che un’assicurazione sci potrebbe tornare molto utile in caso di infortuni o di altri spiacevoli imprevisti. Vediamo di cosa si tratta e cosa offre il mercato in proposito.

scialpinismoLa cronaca quotidiana ci ha abituati al fatto che, purtroppo, gli incidenti che si verificano in alta montagna a seguito della pratica di sport invernali o di un utilizzo scorretto degli sci non sono rari, anzi. Le conseguenze che ne derivano, inoltre, non sono solo quelle legate alla salute, ma anche al danno economico che può essere arrecato alle famiglie dell’infortunato (per spese mediche, di trasporto, e così via). La soluzione, in questi casi, è stipulare una polizza sci e snowboard. Un’assicurazione del genere, infatti, può coprire non solo le spese per l’infortunio in sé (o di un eventuale decesso) e dell’assistenza medica come avviene con la maggior parte delle polizze sanitarie (qui maggiori informazioni), ma anche del trasporto, che molto spesso in montagna viene effettuato in elicottero, ed è quindi abbastanza costoso.

Esiste poi la possibilità di mettersi al riparo anche dai danni causati a terzi, che se non coperti da alcuna assicurazione potrebbero costare molto cari. In questi frangenti è invece la polizza che si fa carico di pagare le spese mediche e di trasporto alla persona a cui abbiamo causato un danno e quelle legali in evenienza di cause processuali. Molte sono le proposte da parte delle compagnie assicurative in proposito. Alcune (come la Scinoproblem di Europ Assistance) si acquistano online o al momento di procurarsi lo skipass, e possono essere molto convenienti se giornaliere (si parte da circa 2,50 euro al giorno), meno in caso di soggiorni che si protraggono oltre una settimana. Altre risultano più articolate (come la Sci Sicuro di Assilife), con pacchetti che possono prevedere o meno rimborso di danni a terzi o rimborso di lezioni non effettuate per via dell’infortunio; altre ancora vengono proposte in abbinamento ad una polizza viaggi (vedi la Columbus Direct), ma in quest’ultimo caso bisognerà controllare se essa sia valida solo all’estero o anche in Italia.

Ad ogni modo, prima di partire, conviene valutare tutte le proposte del mercato, scegliere quella che meglio si adatta alle proprie esigenze (spese, massimale di copertura, abbinamenti ad altre polizze etc.) e poi dedicarsi in piena serenità e relax allo sci.

- Advertisment -

Popolari