13.9 C
Belluno
giovedì, Luglio 18, 2024
HomeCronaca/PoliticaCaso Lega Nord. Toscani: "Poteva essere messo in discussione lo stesso Matteo...

Caso Lega Nord. Toscani: “Poteva essere messo in discussione lo stesso Matteo Salvini”

Matteo Toscani“Alla luce di quanto accaduto in Lega Nord, a questo punto non vedo perché non potesse essere messo in discussione lo stesso Matteo Salvini, sia per aver strutturato un partito parallelo proprio alla Lega Nord (“Noi Salvini” e senza essere passato per il congresso), ma – ancor peggio – per aver snaturato il dna della Lega, trasformandola – di proprio arbitrio – da un partito autonomista e federalista, ed attento alla valorizzazione dei territori a un partito centralista e orientato verso l’estrema destra”.

Lo dichiara il consigliere regionale bellunese della Lega Nord Matteo Toscani, alla notizia dell’espulsione dal partito del sindaco di Verona Flavio Tosi. Un provvedimento drastico, che apre a nuovi scenari politici per le elezioni regionali di metà maggio.   A questo punto Tosi potrebbe presentarsi come rivale di Luca Zaia alla presidenza della Regione Veneto, raccogliendo i voti  del Ncd, Corrado Passera e i fittiani di Forza Italia. Un’operazione che, sommata alla popolarità di Tosi, viene stimata con un 10% di consensi o forse più. Che potrebbero diventare fatali per Zaia con il ballottaggio con la Ladylike del Pd Alessandra Moretti.

E allora la vittoria data per certa di Zaia in Veneto si trasformerebbe in uno scontro tutto da giocare tra Lega Nord e Partito democratico.

 

- Advertisment -

Popolari