13.9 C
Belluno
giovedì, Febbraio 22, 2024
HomeCronaca/PoliticaRiunione del Comitato provinciale Ordine e sicurezza pubblica

Riunione del Comitato provinciale Ordine e sicurezza pubblica

Palazzo dei Rettori sede della Prefettura
Palazzo dei Rettori sede della Prefettura

Si è tenuta questa mattina in Prefettura di Belluno la riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza pubblica riguardante la Campagna antincendi boschivi per l’anno 2014 e la pianificazione dei servizi di vigilanza stradale in occasione della stagione estiva.

Alla riunione, presieduta dal Prefetto di Belluno, Giacomo Barbato, hanno preso parte i rappresentanti delle Forze dell’Ordine, dei Vigili del Fuoco, della Regione del Veneto, della Provincia di Belluno, dei Comuni di Belluno, Agordo, Feltre, Perarolo di Cadore, Ponte nelle Alpi, dell’Enel, del Suem 118, di Anas e di Veneto Strade.

Per quel che concerne la Campagna antincendi boschivi 2014 il Prefetto, sulla base delle direttive del Ministero dell’Interno emanate alla luce degli indirizzi espressi dal Presidente del Consiglio dei Ministri, ha richiamato l’attenzione dei presenti sull’attività di prevenzione e monitoraggio del territorio nonché sulla necessità che la comunicazione tra le Sale Operative e le strutture regionali preposte al coordinamento dell’attività antincendio boschivo avvenga nell’immediatezza e sia tale da garantire un intervento il più rapido ed efficace possibile.

Particolare riguardo verrà prestato alle zone nelle quali insistono strutture ricettive, in analogia a quanto fatto lo scorso anno allorquando la Questura di Belluno effettuò la ricognizione dei campeggi presenti in provincia.

Nel corso della riunione si è convenuto sull’importanza della sensibilizzazione della popolazione e dei turisti in ordine alla tematica trattata, con particolare riferimento ai comportamenti da tenere al fine di evitare l’innesco di incendi in aree rurali o di interfaccia.

In tale ottica la Prefettura predisporrà, nell’immediato, una nota circolare ai Sindaci della Provincia nella quale verrà posta anche l’attenzione in merito alla necessità di aggiornare i piani comunali di protezione civile, in modo che tengano conto del rischio incendi boschivi e prevedano, se del caso, apposite procedure di allertamento ed informazione della popolazione al verificarsi dell’evento.

Per quel che riguarda la lotta attiva agli incendi le competenti strutture regionali (ex Servizio Forestale) hanno confermato le linee di indirizzo degli anni precedenti, che prevedono l’utilizzo di uomini e mezzi reperibili nell’arco delle 24 ore, mentre le eventuali segnalazioni da parte dei cittadini potranno essere rivolte al numero di emergenza 1515 (Corpo Forestale dello Stato).

Successivamente il Comitato ha esaminato la questione relativa ai servizi di vigilanza stradale in occasione della stagione estiva.

Al riguardo la locale Sezione di Polizia Stradale ha comunicato le seguenti date in cui si prevede maggior traffico lungo le principali arterie provinciali: 25 luglio (pomeridiano); 26 e 27 luglio (mattina e pomeriggio); 1 agosto (pomeriggio); 2-3 Agosto (traffico molto intenso sia alla mattina che al pomeriggio); 8 agosto (pomeriggio); 9-10 agosto (mattina – pomeriggio); 14 agosto (pomeriggio); 15-16 agosto (traffico molto intenso sia alla mattina che al pomeriggio); 17 agosto (mattina e pomeriggio); 22 agosto (pomeridiano) 23-24 agosto (mattina e pomeriggio); 29 agosto (pomeriggio); 30-31 agosto (mattina e pomeriggio); 6-7 settembre (mattina e pomeriggio).

Nelle suddette date verranno intensificati, anche con il concorso della Polizia Provinciale e delle Polizie Locali, i servizi di vigilanza lungo la rete stradale al fine di agevolare la fluidità della circolazione e di contrastare eventuali comportamenti scorretti da parte degli utenti della strada.

Particolare attenzione dovrà essere prestata all’aspetto della comunicazione, in relazione al quale il Prefetto ha richiamato l’attenzione dei rappresentanti delle Forze dell’Ordine e degli enti proprietari della strada circa la necessità di segnalare eventuali problematiche alla circolazione anche ai mass media locali (con particolare riguardo a radio e televisioni), in ragione della loro capillare diffusione sul territorio ed al fine di assicurare alla popolazione una informazione la più diretta, immediata e diffusa possibile.

Nel corso della riunione il rappresentante dell’Anas ha inoltre confermato che, al fine di agevolare la circolazione, anche in considerazione dell’afflusso di turisti in questo territorio, il cantiere di lavoro attualmente presente presso la galleria di Caralte, per il quale sono state disposte apposite deviazioni del traffico, non sarà operativo nel mese di agosto.

Le lavorazioni, con le conseguenti modifiche della viabilità, riprenderanno dal mese di settembre.

 

 

- Advertisment -

Popolari