13.9 C
Belluno
mercoledì, Febbraio 28, 2024
HomeLettere OpinioniLa fauna selvatica e Panagulis

La fauna selvatica e Panagulis

Dopo giorni di pioggia incessante finalmente una tregua, e gli animali del bosco rinascono. Indaffarati sistemano le loro tane che a causa di un clima stravolto dall’uomo spesso si allagano. Ma ecco che subito arriva l’approfittatore: l’uomo col fucile, che in Provincia di Belluno può sparare anche in presenza di neve.

Sento una fucilata in lontananza, ora è il turno della caccia alla volpe e alle femmine e cuccioli di ungulati, e mi vengono in mente le parole di Alessandro Panagulis, eroe della resistenza greca al regime dei colonnelli, alla sua compagna , Oriana Fallaci, che incredula chiede il motivo del suo non infierire nei confronti dei suoi aguzzini che finalmente sono sotto processo. Egli, con tutta la dignità che gli apparteneva semplicemente risponde: quando un nemico è alla sbarra non è più un nemico. Ma lui era un Uomo, mentre chi spara in un bosco ad esseri inermi, e per di più già in difficoltà, non ha pietà, né dignità.

Tamara Panciera

- Advertisment -

Popolari