13.9 C
Belluno
domenica, Gennaio 24, 2021
Home Cronaca/Politica Un milione di euro dalla Regione per il percorso della memoria in...

Un milione di euro dalla Regione per il percorso della memoria in Vajont

euroProsegue la pioggia di euro pre-elettorale e questa volta tocca quota un milione di euro. La giunta regionale del Veneto ha disposto l’assegnazione di un contributo da un milione di euro al comune di Longarone, nell’ambito delle celebrazioni per il cinquantesimo anniversario della tragedia del Vajont, per la realizzazione dell’intervento denominato “Ripercorrere la Valle del Vajont”.

Ad annunciarlo è il consigliere regionale bellunese Dario Bond, capogruppo del Pdl, che ha seguito la partita fin dall’inizio con l’amministrazione di Longarone e la giunta regionale. “Si tratta di un’operazione ambiziosa ma dal grande valore storico, umano e paesaggistico”, dice Bond.

L’opera progettata prevede il ripristino e la messa in sicurezza della strada del Colomber e del relativo versante, nonchè la realizzazione di un collegamento pedonale mediante passerella per permettere l’accesso all’area sottostante la diga del Vajont.

L’importo complessivo dell’operazione – portata avanti con i comuni di Castellavazzo ed Erto-Casso – è di un milione e novecentomila euro.

“Si tratta dell’intervento principale pensato per il Cinquantesimo”, rimarca il sindaco di Longarone Roberto Padrin. “Un’opera di valorizzazione che rimarrà per sempre e testimonierà cos’è stata la tragedia del Vajont. Ora c’è da augurarsi che anche altri soggetti, come la Regione Friuli-Venezia Giulia e l’Enel facciano la loro parte. Oltre a Venezia, un aiuto è arrivato ancha dal Gal. L’obiettivo è posare la prima pietra dell’opera nei giorni dell’Anniversario. Sarebbe davvero un bel segnale”.

“La Regione ha dato una risposta tempestiva dimostrando grande sensibilità”, afferma Padrin. “Per questo ringrazio il consigliere Bond, l’assessore Giorgetti – che ha creduto in questo nostro progetto fin dall’inizio – e il governatore Luca Zaia”.

“Dopo i soldi liberati per le iniziative culturali del Cinquantesimo, Venezia ha deciso di intervenire in maniera ancora più concreta”, afferma Bond. “Questo contributo straordinario è un gesto di grande rispetto verso un territorio che è stato segnato da una delle più grandi tragedie dell’epoca moderna”.

“In vista del Cinquantesimo stanno lavorando tutte le anime della comunità longaronese”, rimarca il consigliere regionale, “dalle varie associazioni alla minoranza consiliare guidata da Celeste Levis. Penso che adesso ci siano tutti i presupposti per andare avanti con nuovo entusiasmo”.

 

 

Share
- Advertisment -

Popolari

Forte rischio valanghe, livello 4

Venezia, 23 Gennaio 2021 È alto il livello di attenzione in Veneto per il maltempo che si sta abbattendo in queste ore, a preoccupare...

Due interventi in montagna

Belluno, 23 - 01 - 21   Alle 16.20 circa il Soccorso alpino di Belluno è stato allertato per uno scialpinista che si era fatto...

Ultime dai carabinieri. Truffa internet, denuncia per imbrattamento, furto

I carabinieri di Arabba hanno deferito in stato di liberta per il reato di truffa in internet R.M. 56enne di Brescia. Lo scorso 18...

Maltempo. Neve, allagamenti e detriti. Situazione in miglioramento

  Belluno, 23 gennaio 2021 - Aggiornamento ore 15.00 - La perturbazione è in fase di esaurimento e le precipitazioni sono in attenuazione. Entro la...
Share