13.9 C
Belluno
mercoledì, Ottobre 28, 2020
Home Lettere Opinioni Arresto di Riccardo Masoch a Roma

Arresto di Riccardo Masoch a Roma

Il fermo di Riccardo Masoch durante la recente manifestazione di Roma e il contesto più generale che riguarda questo ed altri eventi ci spingono ad alcune considerazioni. La prima (e dovuta) e’ ampia ma necessariamente introduttiva. Dopo sei decenni di repubblica e’ difficile non chiedersi il motivo della cronometrica precisione secondo la quale il casino che conviene riesce sempre a succedere.

Non serve molta memoria per ricordare i tanti dolorosi episodi che in questo paese hanno visto represso e negato quel diritto ad esprimere dissenso che e’ garantito dalla costituzione,violenza programmata per distorcere e vendere fumo. E ne serve ancor meno per realizzare che siamo un esempio unico e luminoso in Europa,portatori storici e neanche tanto sani di una storia indecente che da Portella della Ginestra arriva fino a Genova ed oltre,passando attraverso i troppi “morti di legalità” in tante manifestazioni,le molte bombe di mafia o di stato che fossero,i 100 lati neroscuri di una “paracrazia” che ci pare un tantino irrisolta. Talmente irrisolta da generare partiti (anche Definitivamente) che non riuscendo a trovare soluzione ai problemi da loro creati ci hanno tranquillamente svenduto alla “Nosferatu Family” dei grandi istituti di debito,loro ministri vampiri e noi “cittadini correnti”.

Da cui la domanda veramente politica,se le banche/partito siano una parte della soluzione o una grossa fetta del problema. E il problema,che ormai richiede critiche efficaci come forma dovuta di dovere civile, e’ sotto gli occhi di tutti quelli che non si siano autosedati. Il governo di Silvio Monti sta massacrando pensioni sanità e diritti per gettare molti miliardi all’anno in guerre inutili e aerei da pornofumetto. In pochissimi anni abbiamo quasi triplicato l’export di armi (e l’introito fiscale connesso? Dobbiamo forse cercarlo alle Cayman?).

Vantiamo,alla pari di altri “paesi” dalla discutibile cultura politica,un militare/informatore scientifico come ministro della difesa.

Ascoltiamo addirittura oscuri personaggi affermare con tranquillità che l’acquisto di tante armi e’ un prepararsi agli scenari futuri. Traducendo,guerre certe? Crediamo sia una prospettiva assolutamente idiota (speriamo si possa dire “assolutamente”…). E si potrebbe continuare tra partecipate,bilanci regionali,sprechi vari ecc. Ma la questione centrale e’ un’altra,un esecutivo tecnico/balneare che nega il futuro massacra l’economia ed apre alla grande speculazione nazionale ed internazionale non sta risolvendo i problemi,sta solo stabilizzando la situazione per renderli eterni e pericolosamente abitudinari.La mucca da mungere stava crepando per eccessivi prelievi e loro la stanno rimettendo in piedi con una cura da cavallo (entrambi quadrupedi…) e con un unico preciso obiettivo,fare in modo che resti passabilmente viva tanto da poter continuare ad indebitarsi all’infinito. E per concludere,con un saluto a Riccardo,scegliamo un pensiero di Abramo Lincoln:

Si possono ingannare tutti i cittadini, per un po’ di tempo. Si può anche ingannare una parte dei cittadini,di tanto in tanto. Ma non si possono ingannare tutti i cittadini per tutto il tempo.

Barbieri Moreno

Sommavilla Luca

Fiabane Max

Share
- Advertisment -


Popolari

Ordinanza Alto Adige. Bond (FI): «Si prendono gioco dell’Italia. E al governo va bene così»

«Oltre al danno, la beffa: l'Alto Adige ci prende in giro. L'ultima sprezzante iniziativa è una pubblicità a pagamento su alcuni quotidiani nazionali». Così...

Case popolari, aperto il bando per il 2020. Domande entro il 4 dicembre

L’Azienda Territoriale per l'Edilizia Residenziale della Provincia di Belluno informa che è aperto il bando di concorso per l'assegnazione di alloggio di edilizia residenziale...

Covid-19 e il crollo dell’Occidente * di Aldo Constantini 

Perché l’oriente (Cina, Hong Kong, Taiwan, Vietnam, Singapore, Sud Korea, Giappone) riescono a controllare e gestire la pandemia di Covid-19 e l’occidente (Italia, Francia,...

Tre furti in appartamento. Due a Borgo Valbelluna e uno a Pedavena

Sono tre i furti in appartamento denunciati tra ieri e oggi: due sono avvenuti nel Comune di Borgo Valbelluna nel quartiere Salvo d'Acquisto dove...
Share