13.9 C
Belluno
domenica, Ottobre 25, 2020
Home Prima Pagina Vita indipendente. L'Anmic di Belluno disponibile per la presentazione delle domande di...

Vita indipendente. L’Anmic di Belluno disponibile per la presentazione delle domande di contributo per i disabili. Scadenza il 30 novembre

Le ULSS n.1 di Belluno ed ULSS n. 2 di Feltre in attuazione del Piano di Zona 2011-2015 ai sensi delle delibere della Giunta regionale n. 157 del 26.01.2010 hanno bandito un concorso per elargire un contributo in favore delle persone con grave disabilità psico-motoria non correlata a deficit sensoriali e/o cognitivi e dotate si autodeterminazione e chiara volontà di gestire in modo autonomo la propria esistenza e le proprie scelte di vita. Il bando è per gli interventi a sostegno della vita indipendente.

Il contributo per la vita indipendente ha le seguenti finalità:

a) garantire le azioni di supporto per una vita personale e familiare per la cura delle persone e della casa per favorirne il permanere nella propria abitazione;

b) favorire l’esperienza lavorativa ed occupazionale in essere o in prospettiva;

c) favorire l’integrazione sociale, scolastica e formativa anche con trasporto, accompagnamento ed assistenza e promuovere la frequenza dei corsi di formazione e di istruzione.

Con questo progetto le ULSS intendono sostenere i progetti che prevedono azioni di integrazione sociale e di miglioramento/potenziamento delle relazioni sociali e delle qualità di vita, compresa la fruizione di prestazioni erogate da servizi pubblici territoriali, per disabili che intendono rimanere inseriti nel proprio ambito familiare.

L’intervento prevede un contributo nella misura massima di € 1000,00 al mese. I requisiti per richiedere il contributo sono: invalido civile 100% con diritto all’indennità di accompagnamento, scheda S.Va.M.A compilata dal medico di base, ad handicap grave ex art. 3, comma 3, legge 104/92. Il contributo per vita indipendente è incompatibile coll’assegno di cura (per la cui richiesta vige altra procedura) e con altri contributi di aiuto personale, per lo stesso periodo di riferimento.

Le domande vanno presentate entro il 30 novembre, assieme ad una corposa documentazione. La nostra Associazione ANMIC, che a sede via Feltre 20 a Belluno, è a disposizione degli associati e di tutti gli invalidi per aiutarli per la presentazione della domanda, dal lunedì al venerdì, dalle 9 alle 12. Per informazioni è possibile chiamare il numero di telefono 0437.944439, scrivere alla casella di posta elettronica anmicbl@virgilio.it.

Share
- Advertisment -


Popolari

Nasce a Ponte nelle Alpi il nuovo ambulatorio di Medicina generale che riunirà 5 medici

Un'unica sede per riunire tutti i medici di Ponte nelle Alpi: sta per nascere il nuovo ambulatorio di Medicina generale, finalizzato a offrire alla...

Rispettiamo le regole. L’appello del presidente della Provincia Roberto Padrin

In questo momento dobbiamo essere tutti responsabili. I numeri dei contagi e l'aumento dei ricoveri ospedalieri ci obbligano a comportamenti rispettosi delle regole. Dobbiamo...

Findomestic addebita a un omonimo la rata del finanziamento. Brumurelli (Associazione Io mi tutelo): “In 15 giorni abbiamo chiarito il caso con la banca...

Vedersi addebitare ogni mese delle rate di una cinquantina di euro senza sapere il perché non dev’essere piacevole. E’ successo in un Comune della Valbelluna...

Agricoltura di montagna. Dorfmann: aumenta il livello di protezione, maggiori aiuti alle aziende costituite da giovani

Si è chiusa con il voto di approvazione di ieri sera la quattro giorni che al Parlamento Europeo ha visto in discussione uno dei...
Share