13.9 C
Belluno
sabato, Dicembre 5, 2020
Home Cronaca/Politica Fuggono dopo un tamponamento e abbandonano l'auto con la refurtiva

Fuggono dopo un tamponamento e abbandonano l’auto con la refurtiva

Intorno alle ore 12.15 di ieri, martedì 30 ottobre, un equipaggio del Distaccamento Polizia Stradale di Feltre è intervenuto a seguito della segnalazione relativa alla fuga di un’autovettura dopo un incidente nei pressi di Busche.

Giunti sul posto, gli agenti hanno sentito la testimonianza del conducente dell’autovettura tamponata. Il quale riferiva che l’auto si era data alla fuga e che dopo averla seguita per un breve tratto della strada statale n.50, giunto nei pressi di Pez (Cesiomaggiore) ha visto i tre occupanti scendere dall’auto e abbandonarla e fuggire a piedi verso il bosco.

Gli agenti hanno quindi esaminato l’auto dei tre, una Ford Escort, rinvenendo all’interno della stessa due borse ricolme di prodotti alimentari, oggetto del furto presso il Supermercato Feltrino. Come risulta dall’indagine in collaborazione con la locale Squadra Mobile. La carta di circolazione rinvenuta nel mezzo, inoltre, è risultata appartenente ad un altro veicolo e il contrassegno di assicurazione è risultato falso. All’interno sono stati rinvenuti altri oggetti tra cui una macchina fotografica. L’autovettura, posta sotto sequestro, è stata esaminata dalla Polizia scientifica che ha rinvenuto parziali impronte papillari tutt’ora la vaglio della Polizia giudiziaria.

L’intero quadro indiziario raccolto potrebbe portare dunque all’identificazione dei tre, responsabili di danneggiamento a seguito di tamponamento, furto e contraffazione del tagliando assicurativo.

Share
- Advertisment -

Popolari

Comune di Belluno, contributi alle associazioni 2020. Bando esteso alle spese sanitarie Covid e a quelle ordinarie

Tre novità per il consueto bando di fine anno dedicato alle associazioni impegnate in attività sul territorio del Comune di Belluno: oltre al tradizionale...

In libreria. Il delitto di Busto Arsizio, la raccapricciante storia di Silvia Da Pont, 21enne di Cesiomaggiore fatta morire nel 1951 da Carlo Candiani

Il delitto di Busto Arsizio, l'ultimo libro di Roberto De Nart, in libreria per Natale, è una storia realmente accaduta. Fu un caso che...

Fondo per le aree montane, 210 milioni. Bussone: “Un’importante misura per lo sviluppo locale”

È in Gazzetta Ufficiale da ieri sera il Decreto varato dal Governo il 15 settembre 2020 che ripartisce tra i Comuni delle aree interne...

Patrizia Manca eletta Segretaria generale della Fisascat Cisl Belluno Treviso

Patrizia Manca è la nuova Segretaria della Fisascat Cisl Belluno Treviso, la Federazione di categoria che rappresenta i lavoratori e le lavoratrici dei settori...
Share