13.9 C
Belluno
venerdì, Aprile 12, 2024
HomeCronaca/Politica300mila euro dalla Regione per la prima pista di atletica della Valbelluna...

300mila euro dalla Regione per la prima pista di atletica della Valbelluna a Mel

Dario Bond

La Valbelluna avrà una propria pista di atletica. La Regione ha infatti stanziato 300 mila euro per la realizzazione dell’opera nella zona del campo sportivo di Mel.

A comunicarlo è il capogruppo del Pdl in Consiglio regionale Dario Bond che ha seguito la partita fin dall’inizio accanto al sindaco Stefano Cesa. Proprio Bond nel febbraio scorso aveva promosso un incontro tra il primo cittadino, l’assessore regionale alle opere pubbliche Massimo Giorgetti e il presidente della società sportiva Piave 2000 Paolo Giotto. Durante l’incontro Giotto e Cesa avevao illustrato all’assessore il progetto per un nuovo impianto sportivo capace di attrarre atleti e appassionati da tutta la Valbelluna e non solo.

Soddisfatto il sindaco Cesa che ripercorre le tappe dell’opera: “Nel 2007 il Comune aveva sottoscitto un accordo con la regione per un totale di un milione e 500 mila euro. Venezia aveva versato 750 mila euro, ma il Comune – vista la sopraggiunta crisi e i nuovi lacci provenienti dal governo centrale – non era più riuscito a mettere la somma restante”.

Da qui la riformulazione del progetto, reso più essenziale e sostenibile: “L’opera costerà 400 mila euro”, rimarca Cesa, “questo significa che la quota di co-finanziamento del Comune si abbassa a 100 mila, un’impresa possibile e che contiamo di chiudere in tempi brevi”.

E’ lo stesso sindaco a dettare una prima tabella di marcia: “I lavori si inizieranno entro l’estate del 2013 per concludersi entro la fine dell’anno. Si tratta di un primo stralcio: non escludiamo che in futuro – recuperando nuove risorse – si possa dare il via a un ulteriore potenziamento”.

“Nonostante i tempi di crisi, la Regione continua a premiare quei progetti calati sul territorio e che possono avere rilevanza sociale”, afferma, dal canto suo, Bond. “Questa pista di atletica ospiterà centinaia di ragazzi che fino a oggi andavano ad allenarsi a Feltre o a Belluno, ma che spesso corrono per strada con i relativi problemi di sicurezza”.

Per Bond i nuovi impianti potranno innescare un circolo virtuoso: “So che si sta ragionando sulla possibilità di ospitare delle squadre per i ritiri estivi. Sarebbe un buon modo per promuovere il territorio e lo scambio fra i giovani”.

 

- Advertisment -

Popolari