13.9 C
Belluno
lunedì, Aprile 12, 2021
Home Cronaca/Politica Safilo: rimane lo stato di agitazione

Safilo: rimane lo stato di agitazione

Si è tenuto ieri alla Safilo un altro incontro azienda sindacati, per capire se le timide aperture registrate nei precedenti incontri potessero dare quella spinta per cercare di giungere ad una ipotesi di accordo. Le richieste del sindacato rispondevano da una parte al superamento dei licenziamenti, dall’altra che ci fosse una vero impegno per il futuro. “Cose che in parte possiamo dire di aver sentito – afferma una nota delle segreterie regionali impegnate nella vertenza – , ma che devono trovare applicazione nella realtà quotidiana. Cose che per noi rimangono importanti e che devono trovare non più timide affermazioni ma impegni. Comunque, anche se confortati dalla delegazione e convinti di poter trovare la sintesi necessaria – conclude la nota – , abbiamo deciso di aggiornarci giovedì 31 Maggio a Longarone, con la determinazione di arrivare ad una definizione della vertenza”.

Rimane, in attesa dell’ulteriore incontro, lo stato di agitazione già proclamato.

Share
- Advertisment -

Popolari

Non sei sola. Campagna d’informazione in aiuto alle donne vittime di violenza e stalking

È la campagna di informazione promossa dall'Associazione Belluno-DONNA Onlus che beneficia della partecipazione di Federfarma Belluno, l'Associazione Sindacale Provinciale dei Titolari di Farmacia di...

Non solo pranzo e cena: i consigli per l’aperitivo perfetto

L’aperitivo è diventato sempre più un rito apprezzato nella vita sociale di tutti i giorni, una scusa per un momento di convivialità con gli...

Meteo, criticità fino a martedì. Temporali e neve fino a 1000 metri. Pericolo valanghe

Venezia, 11 aprile 2021 - La perturbazione che sta interessando il Veneto ha spinto il Centro Funzionale Decentrato della Protezione Civile della Regione a dichiarare...

Mortalità, covid, economia, politica * di Enzo De Biasi

Covid 19: Vaccinare tutti e presto, oltre che una protezione sanitaria, rappresenta il primo mattone vero per la ripresa economica. Draghi può procedere anche...
Share