13.9 C
Belluno
giovedì, Maggio 13, 2021
Home Arte, Cultura, Spettacoli Appuntamenti Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro” – XXII edizione. Giovedì 31...

Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro” – XXII edizione. Giovedì 31 maggio primo appuntamento con gli eventi culturali legati al Premio Letterario

Si aprirà giovedì 31 maggio, con una serata dedicata all’Ebook, la programmazione di eventi culturali collegati al Premio Letterario Nazionale “Trichiana Paese del Libro”, giunto alla sua ventiduesima edizione.

Sarà il prof. Gino Roncaglia, docente di “Informatica applicata alle discipline umanistiche” e di “Applicazioni della multimedialità alla trasmissione delle conoscenze” presso l’Università degli Studi della Tuscia, a proporre un’analisi sul libro elettronico e sull’impatto che ha avuto e potrà avere in futuro sulla lettura, sulle abitudini dei lettori e sulla diffusione dei libri.

“Aprire la dieci giorni che Trichiana dedica ogni anno ai libri, in preparazione alla cerimonia di premiazione del Premio Letterario “Trichiana Paese del Libro”, con un incontro dedicato al libro così come ci si presenta sempre più frequentemente oggi – commenta l’assessore alla Cultura Gianpaolo Tomio – ci è sembrato il giusto modo per porre al centro dell’attenzione quello che ci piace considerare il nostro prodotto tipico, il libro, appunto.

Il professor Roncaglia saprà lanciare stimoli e spunti per guidarci a riflettere sul gesto, anche fisico, della lettura, toccando corde molto personali, ma che comporteranno ricadute anche su abitudini e processi sociali più complessi”.

“Con un occhio alla tradizione e alla storia, e uno alla modernità e agli sviluppi futuri – conclude l’assessore Tomio – abbiamo costruito un programma di eventi che mira a incontrare molteplici gusti e interessi, in modo da coinvolgere il maggior numero possibile di persone attorno a questa occasione di nutrimento dell’anima”.

“Mi auguro – commenta il Sindaco del Comune di Trichiana, Giorgio Cavallet – che in tanti vorranno partecipare ai diversi eventi, perché lo spirito di questa iniziativa, sempre più difficile da realizzare a causa delle ristrettezze economiche, vuole davvero essere non mera occasione di svago, benché lo svago sia di per sè importante, ma anche opportunità di piacevole apprendimento, di coesione comunitaria e di scoperta di risorse molto positive presenti all’interno della nostra Comunità”.

Per informazioni:

Segreteria del Premio – Biblioteca civica di Trichiana

telefono 0437 555274

contatto skype: biblioteca.trichiana

email biblioteca.trichiana@valbelluna.bl.it.

Notizie, informazioni e programma dettagliato disponibili nel sito Internet del Comune di Trichiana, www.comune.trichiana.bl.it, sulla bacheca della pagina ufficiale del Comune in Facebook e attraverso le comunicazioni diffuse via twitter dal profilo Comune di Trichiana.

 

Gino Roncaglia è docente di Informatica applicata alle discipline umanistiche e di Applicazioni della multimedialità alla trasmissione delle conoscenze presso l’Università degli Studi della Tuscia, dove

Ha conseguito la laurea in filosofia all’Università di Roma “La Sapienza” e il dottorato di ricerca in filosofia all’Università di Firenze. Dopo la laurea, e prima di passare all’università, ha lavorato presso l’Archivio Storico della Camera dei Deputati, occupandosi dei primi progetti di informatizzazione dell’Archivio.

Divide i suoi interessi fra la storia della logica tra il Medioevo e Leibniz e il campo dei nuovi media. Nell’ambito della storia della logica si è occupato soprattutto di storia della logica modale, della riflessione logica nella seconda scolastica tedesca, delle discussioni sugli enti inesistenti nella logica tardo scolastica e post medievale e della logica di Leibniz. Nel campo dei nuovi media si è occupato soprattutto di editoria digitale e di libri elettronici, di e-learning e degli strumenti di produzione culturale in rete.

Oltre al recente La quarta rivoluzione. Sei lezioni sul futuro del libro (Laterza 2010), è autore o coautore di oltre cinquanta fra libri e pubblicazioni, fra cui la fortunata serie di manuali Laterza sull’uso di Internet (6 volumi e oltre 20 ristampe dal 1996 al 2004), il saggio Il mondo digitale (con Fabio Ciotti, Laterza 2000, 11 ristampe), e un volume sul dibattito logico nella scolastica protestante tedesca (Palaestra Rationis. Olschki 1996).

È coautore – con Mirella Capozzi – del capitolo dedicato alla logica moderna nel volume The Development of Modern Logic edito da Oxford University Press.

È socio fondatore e vicepresidente dell’associazione culturale Liber Liber, promotrice del Progetto Manuzio, biblioteca digitale gratuita in rete.

Fortemente impegnato nel campo della divulgazione scientifica di qualità, è stato fra gli autori delle trasmissioni televisive di RAI Educational MediaMente, Emilio, Multimedi@scuola, Explora Science (per la quale ha realizzato una serie di puntate sulla storia dell’informatica in Italia). È stato consulente per Internet e nuove tecnologie di RAI New Media ed è attualmente consulente scientifico ed editoriale di RAI Educational.

Share
- Advertisment -

Popolari

Zero pazienti in terapia intensiva all’Ulss Dolomiti. Disattivata anche la geriatria covid al San Martino. Vaccini, superati i 100mila

Belluno, 12 maggio 2021 - Al momento non ci sono pazienti covid positivi in Terapia Intensiva in Ulss Dolomiti. Rimangono comunque disponibili, in caso di...

Feltre. Prorogate al 31 luglio le aperture festive per acconciatori, estetisti, tatuaggio e piercing

Il sindaco di Feltre Paolo Perenzin ha firmato l'ordinanza che autorizza l'apertura in deroga nelle giornate festive per le attività di acconciatore, estetista, tatuaggio...

Riaperture in attesa del nuovo Decreto. Lunedì 17 maggio prevista la Cabina di regia tra le forze di maggioranza

In Veneto, solo per la filiera matrimoni, un indotto da 450 milioni fermo al palo da oltre un anno Froncolati, Portavoce Ho.Re.Ca. CNA Veneto: «In...

Il 90% di bellunesi vota a favore delle energie rinnovabili

Belluno 12 maggio 2021 - Nove bellunesi su dieci ritengono importante che la propria casa venga alimentata da energie rinnovabili e oltre otto su...
Share